PL - Vigarani (CdB): "Parma merita la sua classifica, Bologna debole e costruito male"

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA
21.12.2018 20:54 di Nico D'Agostino   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
PL - Vigarani (CdB): "Parma merita la sua classifica, Bologna debole e costruito male"

Sabato sera si gioca il terzo e ultimo derby emiliano per il Parma che affronterà il Bologna al Tardini. Parmalive.com ha contattato Marco Vigarani, giornalista del Corriere di Bologna, per capire che partita sarà tra le due compagini: "Il Bologna ha bisogno di punti da qui a dicembre per affrontare il mercato di gennaio più serenamente e quindi affronterà ogni partita come una finale. Il Parma è superiore come rosa e potrebbe essere il modello a cui ispirarsi per la società felsinea, certo vorrà vincere per scavare un solco in classifica ma è già a metà dell'opera".

Il Bologna sarà più aggressivo vista la posta in palio?
"Non credo proprio, il Bologna dà il meglio quando si chiude e riparte in contropiede. Certo, visto il calendario (Lazio e Napoli nelle ultime giornate di andata, ndr) se vuole fare il colpaccio da tre punti, Inzaghi dovrebbe puntare ad espugnare Parma ma non credo che cambierà modulo. Il 4-3-3 non ha dato garanzie dal punto di vista difensivo, quindi penso rimarrà sul 3-5-2 aspettando le iniziative del Parma".

Inzaghi e D'Aversa si sono già affrontati in C e in B e l'ex Milan non ha mai vinto.
"Ci sono delle situazioni in cui un allenatore è la bestia nera dell'altro, magari D'Aversa lo è per Inzaghi. E' sicuramente un dato importante, anche perché D'Aversa ha una squadra che lo segue fortissimamente, il Parma ha un'impronta molto precisa a differenza di Inzaghi che, forse, non conosce ancora a fondo la squadra con tutte le sue caratteristiche. D'Aversa potrebbe preparargli qualche trappola".

Chi l'ha impressionata di più nel Parma?
"Il Parma sta facendo più di quanto ci si aspettava, ma vedendolo in campo sembra essere una logica conseguenza del lavoro fatto in questi anni. Una società strutturata bene, ha costruito una squadra logica, magari senza fronzoli ma che è fatta per la serie A. Ha avuto l'intelligenza e la forza economica di prendere gente come Inglese, che se riscattato rappresenterà un costo importante ma ti garantisce un certo tipo di rendimento, e soprattutto Gervinho che è stata una grande intuizione dello scouting del Parma".

La classifica rispecchia esattamente i valori del campionato?
"La classifica è abbastanza chiara e delineata anche se in pochi punti ci sono molte squadre. Il Bologna costruito in estate sembrava una squadra debole e si sta confermando tale, ho visto pochissime squadre peggiori dei rossoblù. Certamente si giocherà la salvezza con Genoa, SPAL, Udinese, Frosinone, Chievo, Empoli, ma merita la sua posizione. Il Parma è oltre le aspettative ma non credo che possa avere un tracollo tale da farlo rientrare nella lotta salvezza".

Inzaghi rischia davvero l'esonero?
"Credo si aspetterà sicuramente la sosta prima di prendere questa decisione, si vedrà quanti punti raccoglierà nelle prossime tre e poi la società valuterà il da farsi".

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA