PL - Gobbi: "Parma squadra solida, con tanti giovani destinati a crescere. E che prestazione di Osorio"

09.11.2020 21:12 di Donatella Todisco   Vedi letture
PL - Gobbi: "Parma squadra solida, con tanti giovani destinati a crescere. E che prestazione di Osorio"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Parma e Firenze sono nel suo cuore (complessivamente 10 anni con viola e ducali, 4 con i primi e ben 6 con i secondi), ma quando il lavoro chiama i sentimenti spesso lasciano spazio alla professionalità. E’ il caso di Massimo Gobbi, classe 1980 ed ex terzino sinistro, attualmente commentatore per DAZN delle partite del campionato di Serie A. E che sabato ha avuto modo di osservare da vicino proprio i ragazzi guidati da Liverani. La redazione di Parmalive.com ha voluto ascoltare il suo punto di vista su svariati argomenti. 

Qual è il suo parere su questo Parma? 
“Il Parma mi dà l’impressione di essere una squadra solida, ha portato a casa un risultato positivo contro un’altra squadra di qualità e giocando in maniera funzionale al momento. La fase difensiva è stata ricoperta bene. Mi sono fatto l’idea di una squadra solida”.

Che partita è stata quella del ‘Tardini’ dal suo punto di vista? 
“Avendola commentata, non mi sono annoiato. Non l’ho guardata da spettatore qualunque. Mi ci sono immedesimato. Per me una gara del genere non passa mai inosservata, avendo passato 6 anni a Parma e 4 a Firenze. L’attenzione non è mancata, anche se la partita sicuramente non è stata spettacolare”. 

Dove può arrivare questo Parma, a suo avviso? 
“Ha le potenzialità per fare un campionato tranquillo, senza affanni. Il problema Covid e gli infortuni hanno sicuramente inciso, ma il mix di calciatori esperti e giovani, aggiunti all’allenatore, li ritengo funzionali per questo tipo di obiettivo. Per diventare una grande squadre serve tempo e va intrapreso un certo tipo di percorso, inutile accelerare e forzare i tempi”. 

Capitolo Iachini e Fiorentina: se ne è parlato tanto, è arrivato l'esonero. Giusto a suo parere? 
“Il rinnovo di Iachini era giusto e doveroso, a suo tempo. L’anno scorso aveva portato i viola al decimo posto, al suo arrivo erano invece quart’ultimi. Ora la squadra è diversa, di grandi qualità. Di sicuro non era una situazione facile da gestire. A Parma non c’è stata alcuna sconfitta, il valore aggiunto sin qui c’è stato”. 

Su quale calciatore del Parma scommetterebbe? 
“Ce n’è più di uno. Scommetto sul ritorno alla grande di Roberto Inglese, che quando sta bene è un attaccante di valore. La continuità, per lui, è importante. Ci sono poi giovani bravi che Liverani sta puntando a far crescere. Sohm, Brunetta e Osorio mi sono piaciuti. Soprattutto il terzo ha fatto una partita eccezionale”.