PL - Colomba: "Al Parma servono maturità e personalità, a Cagliari sarà dura"

01.12.2022 18:41 di Donatella Todisco   vedi letture
PL - Colomba: "Al Parma servono maturità e personalità, a Cagliari sarà dura"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Il match Cagliari-Parma metterà di fronte due delle squadre più ambiziose della Serie B. Abbiamo fatto una presentazione della partita e un’analisi su alcuni aspetti della formazione ducale con Franco Colomba, che proprio in Serie A ha allenato entrambe le formazioni che si sfideranno all'Unipol Domus. Ecco cosa ha dichiarato ai microfoni di ParmaLive.com l’ex tecnico ducale.

Cagliari-Parma rievoca i tempi della Serie A. Che gara sarà quella di sabato?
"Sarà una gara tra due squadre che puntano in alto, ma stanno vivendo dei momenti non proprio brillantissimi e potrebbero fare di più. Secondo me sarà una partita sentita perché entrambe vogliono puntare ai primissimi posti e fare punti è fondamentale".

Quali possono essere le difficoltà dei ducali?
"La squadra sarda ha un grande valore. Non è semplice affrontare la squadra rossoblu, specialmente in casa loro. Ad ogni modo il Parma ha una buona squadra e può cercare di andare a centrare un risultato che la rilancerebbe sia in classifica che nello spirito. È importante non perdere il contatto con le primissime”.

Finora il Parma ha raccolto solo una vittoria in trasferta. Da cosa può dipendere questo aspetto?
“Probabilmente può dipendere da una mancanza di maturità. Probabilmente il Parma non ha ancora la personalità per andare a cercare punti fuori casa. Questa personalità la si può trovare magari strada facendo: credo che questo sia nelle corde del Parma”.



Cagliari-Parma metterà di fronte anche due degli attaccanti più importanti del campionato: Lapadula e Inglese. Cosa ne pensa di loro?
“Ormai sono due attaccanti consolidati. Lapadula e Inglese hanno fatto buone cose per la categoria della B ed entrambi hanno anche giocato in Serie A. Secondo me i due giocatori hanno la maturità giusta. Sarà una bella sfida anche fra di loro”.

Dove può arrivare il Parma? Secondo Lei dove dovrebbe rinforzarsi la squadra crociata per diventare più competitiva?
“Dovrei conoscere con precisione quello che è stato tutto il percorso e quello che è il campionato. Di sicuro il Parma non è distante dalla seconda posizione. Secondo me il problema riguarda più la personalità. Il Parma dovrebbe crescere perché ha tutte le qualità per farlo. La squadra crociata non ha ancora raggiunto la giusta maturità, come testimoniano i risultati fuori casa, che sono minimi, contrapposti a quelli ottenuti in casa che sono più vincenti e convincenti. È una crescita mentale che può arrivare da un momento all’altro: di sicuro arriverà nel girone di ritorno perché i valori ci sono. La partita Cagliari-Parma sarà un test importante: sicuramente dirà molto delle ambizioni delle due squadre, il cui obiettivo è quello della promozione”.

Qual è il suo pronostico?
“Prevedo una partita in equilibrio. È vero anche che il Cagliari, giocando in casa propria, potrà godere dei favori dei pronostici, nonostante qualche punto in meno rispetto al Parma. Ad ogni modo penso che un pari sia il risultato più idoneo”.

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA