PL - Apolloni: “Retrocessione a sorpresa, l'organico non è da B. E’ mancata personalità”

04.05.2021 13:38 di Donatella Todisco   Vedi letture
PL -  Apolloni: “Retrocessione a sorpresa, l'organico non è da B. E’ mancata personalità”
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giovanni Padovani

Una retrocessione che fa male, quella del Parma. Soprattutto a chi, come Luigi Apolloni, ha scritto pagine importanti nella storia, passata e recente, del club, vincendo trofei importanti a livello nazionale ed internazionale. Di chi è la colpa? Da chi ripartire e in che modo? Ecco quanto ha raccontato a Parmalive.com. 

Che sensazioni ci sono dopo la retrocessione aritmetica in B? 
“L’amarezza è tanta, io stesso vivo a Parma. Ce l’ho nel cuore ed ho avuto la possibilità di avere nel cuore questa squadra. Purtroppo, secondo me, c’era una formazione che non era sulla carta da retrocessione ed è per questo che a mio avviso la delusione era più grande. Si poteva tornare a metà classifica senza problema. Si, è una retrocessione sicuramente a sorpresa. Gli elementi a disposizione potrebbero fare la differenza in qualsiasi squadra”.

Quali gli errori principali di quest'anno?
“E’ mancata la personalità, prima di tutto. Difficile dire per il resto, non vivendo da dentro l’ambiente. Da fuori, l’impressione è che il Parma non abbia avuto quella giusta continuità di cui invece avrebbe avuto bisogno. Si poteva fare meglio, anche perché la società è organizzata e la ritengo all’avanguardia”. 

 Da quali uomini ripartire immediatamente? 
“Bisogna individuare i punti fermi per far ripartire il progetto. Bisogna ripartire soprattutto da chi ha voglia di restare, chi non vuole rimanere va accontentato”. 

C'è un tecnico emergente a cui affiderebbe la guida del club in B?
“Ce ne sono diversi di allenatori emergenti. Spero riescano a trovare subito qualcuno in grado di riportare subito la squadra in Serie A”.

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA