Trasformare la rabbia in energia positiva: questo il mantra della vigilia per tornare a sorridere

30.06.2020 23:17 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Trasformare la rabbia in energia positiva: questo il mantra della vigilia per tornare a sorridere

"Trasformare la rabbia in energia positiva": è questo il mantra dei giocatori del Parma dopo la rocambolesca sconfitta contro l'Inter. Un ko ancora duro da digerire, ma che va immediatamente cancellato, come detto oggi ai microfoni del club ducale dallo stesso tecnico crociato Roberto D'Aversa ("Dobbiamo essere bravi a resettare: come abbiamo fatto dopo la gara con il Genoa dobbiamo farlo anche dopo la gara contro l’Inter. Ragionando sul fatto che domenica sera, per 85 minuti, abbiamo fatto una grandissima partita e non possiamo farci influenzare in maniera negativa dagli ultimi minuti in cui abbiamo buttato il risultato positivo che sarebbe stato meritato per quello che hanno fatto i ragazzi"). 

A dire il vero, il fatto di tramutare la delusione in determinazione è sempre stato uno dei punti di forza del Parma di D'Aversa: sin dai tempi della C, infatti, la formazione emiliana ha dimostrato di avere grande carattere e di riuscire ad assorbire in fretta anche le amarezze più grandi. L'Hellas Verona, dunque, si attenda un Parma particolarmente combattivo e attento, anche perché, come ammesso dall'allenatore gialloblù sempre nella summenzionata intervista, i suoi ragazzi, nel post-Inter, hanno analizzato nel dettaglio gli errori (principalmente dovuti alla stanchezza) commessi negli ultimi maledetti 5 minuti di domenica: errori che i crociati non intendono più commettere, tantomeno in una sorta di scontro diretto (ma non per la salvezza...) in cui i punti valgono doppio.