Matematica, soddisfazioni, futuro: sono queste le tre parole chiave che caratterizzeranno il finale di stagione

14.03.2019 10:00 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Matematica, soddisfazioni, futuro: sono queste le tre parole chiave che caratterizzeranno il finale di stagione

33 punti a undici giornate dal termine del campionato rappresentano per il Parma un bottino considerevole, di certo inimmaginabile fino a qualche mese fa. Malgrado non si possa dare nulla per scontato, soprattutto nel calcio, anche i più pessimisti, scaramantici e prudenti ammetteranno che l'obiettivo salvezza è ora davvero ad un passo: un passo che però bisognerà compiere il più presto possibile, per mettersi al riparo da brutte sorprese e vivere con ulteriore serenità il finale di stagione.

Anche se, come assai probabile, il traguardo sarà centrato matematicamente con ampio anticipo, non sarà possibile abbassare la guardia prima del termine del campionato. D'Aversa è infatti un allenatore dotato di grandissima fame e contagiosa grinta, un tecnico che non ci sta a perdere nemmeno a carte: non abbiamo dunque dubbi sul fatto che riuscirà a trasmettere ai suoi carica e stimoli anche ad obiettivo già acquisito, magari sottolineando l'importanza di arrivare più in alto possibile in classifica e puntando sulla soddisfazione che si può provare facendo punti contro squadre come Lazio, Milan, Fiorentina e Roma.

Un altro grandissimo stimolo, per tutta la rosa crociata, sarà anche quello di mettersi in mostra il più possibile per assicurarsi un futuro - sia esso a Parma o altrove - all'altezza delle loro aspettative. Nessuno potrà dunque mollare di un solo centimetro, nemmeno D'Aversa e Faggiano, i quali, a proposito di futuro, potrebbero essere pronti per il grande salto in una big. Ammesso che siano disposti a lasciare l'isola felice gialloblu.