Pedullà: "Il Parma ha difeso l'indifendibile". Criscitiello: "Si vuole rimediare agli errori commessi"

24.11.2021 11:56 di Rocco Azzali   vedi letture
Pedullà: "Il Parma ha difeso l'indifendibile". Criscitiello: "Si vuole rimediare agli errori commessi"

In effetti possiamo dire che l'ipotesi paventata a "SportItalia Mercato", non più tardi di una decina di giorni fa, era stata praticamente una premonizione. Come vi avevamo riportato, il direttore della rete, Michele Criscitiello, aveva incalzato Beppe Iachini, ospite quella sera in studio lì con lui, domandandogli, a più riprese, se sarebbe tornato ad allenare in Serie B, e perché no, magari proprio al Parma, data la situazione deficitaria dell'allora tecnico ducale Enzo Maresca. Ebbene nella puntata in onda ieri sera, l'opinionista ed esperto di calciomercato, Alfredo Pedullà, è voluto tornare sull'argomento: "Dopo la sconfitta per 4-0 di Lecce la dirigenza del Parma ha provato a difendere un qualcosa di indifendibile dicendo che non avrebbero cambiato la guida tecnica. Invece, ora evidentemente hanno capito che l'investimento che è stato fa acqua: una squadra improponibile e un allenatore (Maresca, ndr) non ancora pronto. Iachini ha firmato fino al 2023, con opzione per un altro anno e gli hanno promesso un grande mercato". Criscitiello ha poi argomentato la chiosa del collega: "La dirigenza garantirà senz'altro un mercato di riparazione all'altezza e tenterà di rimediare agli errori commessi. Già il fatto di prendere Iachini significa che questa società vuole fare le cose fatte bene e, soprattutto, ha dimostrato che tutti nel calcio possono commettere errori, ma è intervenuta dove e come doveva farlo".