Lecce, Sticchi Damiani: "Algoritmi letti sono da codice penale. Chi decide le retrocesse?"

04.06.2020 15:45 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lecce, Sticchi Damiani: "Algoritmi letti sono da codice penale. Chi decide le retrocesse?"

Intervistato da Il Corriere del Mezzogiorno, il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani si scaglia contro l’algoritmo che la Serie A vorrebbe adottare in caso di ripartenza. “Non esiste ancora alcun algoritmo perché la questione verrà affrontata la prossima settimana: deciderà il Consiglio Federale, dopo aver valutato la proposta che avanzerà l’Assemblea della Lega di A. Gli algoritmi che ho letto sono da codice penale, non hanno senso, forse fatti circolare ad arte. In caso di stop, poi, com’è possibile ipotizzare tre retrocessioni? Il numero delle squadre non è stato deliberato da nessuno”.