Ieri il sì del governo, oggi un'altra giornata decisiva in Lega

29.05.2020 10:10 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
© foto di Stefano Di Bella
Ieri il sì del governo, oggi un'altra giornata decisiva in Lega

Il sì del governo era la cosa più importante ed è arrivato ieri in tardo pomeriggio. Il calcio italianopuò ripartire, prima dalla Coppa Italia (dal 13 giugno), poi la Serie A (dal 20). Ma la battaglia non è finita qui. Stabilire il quando e il come della ripartenza sarà compito della Lega Serie A, così anche la giornata odierna sarà decisiva per il calcio italiano. 

Una decisione non di poco conto quelle che l'Assemblea di Lega che si riunirà oggi sarà tenuta a prendere. Prima il consiglio di Lega, in mattinata, poi l'assemblea con tutti i club presenti (in videconference). Sul piatto va la decisione sulla Coppa Italia: nonostante le quattro squadre in campo non siano del tutto d'accordo, potrebbe essere complicato trovare un altro slot in cui chiudere la competizione. Poi la questione calendario: prima i recuperi della 25^ o prima una giornata intera, la 27^? Se si ripartisse con i recuperi, il "problema" sarebbe quello dell'assenza di big in palinsesto, fatta eccezione per l'Inter. Rimandare al successivo turno infrasettimanale la Juventus di Cristiano Ronaldo, la Lazio di Immobile, lo stesso Milan e via dicendo, “scaricherebbe” a livello di appeal la ripresa del campionato. Per questo ci sarà chi proporrà di partire dal 27° turno (il primo da giocarsi per intero) e poi recuperare subito le gare del 25°.