Perrone: "Ieri chiesto un grande aiuto ai tifosi. Piccola partenza, ora venga portata a sistema"

07.09.2020 16:50 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Perrone: "Ieri chiesto un grande aiuto ai tifosi. Piccola partenza, ora venga portata a sistema"

Ieri il Tardini ha riaperto le sue porte dopo più di sei mesi di obbligatoria chiusura. Durante l'amichevole tra Parma ed Empoli sugli spalti sono stati mille i tifosi che hanno potuto partecipare alla partita, riassaporando da vicino l'emozione del calcio. Di questa iniziativa del Parma ha parlato il Chief Operating Officer crociato, Stefano Perrone, ai microfoni di Tgcom24: "Il Parma Calcio ha fatto un'operazione nel rispetto del DPCM, che ha permesso di fare entrare mille persone allo stadio. Come abbiamo fatto? Abbiamo chiesto un grande aiuto ai tifosi, perché quello che si è visto ieri a Parma è stato un rapporto a due, con la cosa veramente importante successa ieri che i nostri tifosi hanno applicato tutte quelle buone pratiche che in questi mesi hanno imparato ad attuare nella vita normale di tutti i giorni, con distanziamento, uso delle mascherina, anche all'interno dell'impianto sportivo. In totale sicurezza sono riusciti ad accedere nel nostro stadio. Ieri in Curva Nord, che tiene 6100 posti, hanno trovato posto 500 persone. Siamo stati contingentati, nella Tribuna Petitot invece di 7000 persone ne sono entrate 500. Numeri bassi che hanno permesso di gestire il tutto in massima sicurezza. La cosa da sottolineare è la grandissima collaborazione che abbiamo trovato a Parma con i tifosi".

E' un modello applicabile al campionato?
"E' una domanda molto complessa. Il campionato chiama numeri molto più alti, uno anche per la sostenibilità economica degli impianti sportivi, se noi apriamo con numeri molto bassi non si raggiunge il risultato economico. La voglia di calcio non può essere portata con mille persone in un impianto, ma siamo stati abituati oggi a prendere le nostre abitudini e metterle da parte, e anche nel calcio questo succederà. Dovremo godere di queste piccole aperture e portarle a sistema, che deve essere portato a livello nazionale. E' stata una piccola partenza".