Pellè, doppio obiettivo: collettivo e personale. Nove gare verità, anche per il suo futuro

04.04.2021 18:00 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Pellè, doppio obiettivo: collettivo e personale. Nove gare verità, anche per il suo futuro
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il ritorno di Graziano Pellè in maglia crociata, fino ad ora, non è ancora stato completamente efficace. L'attaccante, arrivato a inizio febbraio, ha infatti pagato dapprima l'inattività dopo l'esperienza cinese, e successivamente un infortunio, aspetti che hanno rallentato il suo ingresso stabile nelle rotazioni di D'Aversa. Per quel poco che si è visto, però, possiamo dire che si tratta di un giocatore diverso rispetto a quello che aveva già giocato a Parma nove anni fa: l'attaccante leccese ora appare più sicuro di sé, più trascinatore ed esperto. Tali qualità, unite alle sue caratteristiche tecniche, possono essere utilissime ai crociati in quest'ultima fase del campionato, visto che per riemergere dalle sabbie mobili della classifica c'è bisogno di rialzare il morale. Pellè, al di là del gol segnato contro il Genoa, ha saputo dimostrare di essere utile anche a questo scopo.

Ora, a nove gare dalla fine, l'obiettivo di Pellè è duplice. Innanzitutto, c'è un obiettivo collettivo: la salvezza. Riuscire a centrare la permanenza in A sarebbe infatti qualcosa di davvero importante anche per il centravanti, che darebbe prova di poter dire ancora la sua in Serie A. Il secondo obiettivo dell'ex Feyenoord è personale, ed è collegato alla salvezza del Parma: in caso di permanenza in Serie A, infatti, l'attaccante vedrebbe prolungato il suo contratto, che gli offrirebbe l'opportunità di giocare ancora in massima serie. Niente male per la punta classe '85, che a maggior ragione vede le ultime nove gare restanti come delle vere e proprie finali, per sé e per la squadra.