La nuova Serie A, Genoa: altra infornata di stranieri. Il più intrigante è Piatek

ParmaLive.com fa il punto sulle diciannove avversarie del Parma nella nuova Serie A 18/19
08.08.2018 21:00 di Redazione ParmaLive Twitter:   articolo letto 855 volte
La nuova Serie A, Genoa: altra infornata di stranieri. Il più intrigante è Piatek

Tra due settimane circa inizia il nuovo campionato di Serie A 2018/19, una competizione che dopo tre anni di purgatorio vede nuovamente la presenze del Parma. Un campionato che è profondamente cambiato, ma che non ha mantenuto costanti certi valori, che i crociati dovranno provare a sovvertire sin da subito. Andiamo oggi a conoscere il nuovo Genoa, affidato ancora alle cure di Ballardini e che quest'anno parte sicuramente con l'obiettivo di stare a debita distanza dalla zona rossa della classifica, anche per l'ennesimo calciomercato da protagonista, non una novità per il patron Preziosi. Con l'approdo di Perinetti alla direzione sportiva e la conferma del tecnico romagnolo, sembra essere un obiettivo ampiamente alla portata.

Sul mercato i rossoblù sono stati attesi protagonisti, ad iniziare da un attacco davvero folto, che ha visto l'approdo di Kouamé, Dalmonte e soprattutto Krzysztof Piatek, arrivato dal Cracovia e subito in grado di impressionare gli addetti ai lavori. Così come dovrà farsi valere Andrea Favilli, bomber d'estate con la Juventus e ansioso di rimettere in moto la propria carriera: a centrocampo curiosità per lo spagnolo Rolon e fiducia per gli arrivi dell'esperto Sandro e Romulo, entrambi ad ottimi livelli nell'ultima stagione a dispetto di due retrocessioni. Domenico Criscito è sicuramente il colpo per quanto riguarda la difesa, mentre in porta sono partiti tutti i protagonisti della scorsa stagione e sono arrivati tre estremi difensori nuovi: Marchetti, Vodisek e Radu. 

ACQUISTI:
Lorenzo Callegari (C) (Paris Saint-Germain)
Ivan Lakicevic (D) (Vojvodina)
Esteban Rolón (C) (Málaga)
Nicola Dalmonte (A) (Cesena)
Christian Kouamé (A) (Cittadella)
Koray Günter (D) (Galatasaray)
Romulo (C) (Hellas Verona)
Luca Mazzitelli (C) (Sassuolo)
Sandro (C) (Benevento)
Rok Vodisek (P) (Olimpija Ljubljana)
Federico Valietti (D) (Inter)
Ionuț Radu (P) (Inter)
Domenico Criscito (D) (Zenit St. Petersburg)
Krzysztof Piatek (A) (KS Cracovia)
Federico Marchetti (P) (Lazio) 
Andrea Favilli (A) (Juventus)
Lisandro Lopez (D) (Benfica)

CESSIONI:
Raúl Asencio (A) (Benevento)
Franco Ferrari (A) (Brescia)
Lukas Zima (P) (Livorno)
Riccardo Fiamozzi (D) (Lecce)
Marco Soprano (D) (Fermana)
Luca Rigoni (C) (Parma)
Paolo Ghiglione (D) (Frosinone)
Luigi Carillo (D) (Pescara)
Giuseppe Panico (A) (Cittadella)
Mario Ierardi (A) (Sudtirol)
Eugenio Lamanna (P) (Spezia)
Federico Valietti (D) (Avellino)
Manuel Milinković (C) (Hull City)
Leonardo Morosini (C) (Brescia)
Francesco Migliore (D) (Cremonese)
Armando Izzo (D) (Torino)
Aleandro Rosi (C)
Riccardo Improta (C) (Benevento)
Loïck Landre (D) (Nîmes Olympique)
Mattia Perin (P) (Juventus)
Andrea Beghetto (C) (Frosinone) 

La squadra costruita dal Genoa è davvero intrigante, con un bel mix di gioventù ed esperienza ed un paio di giocatori pronti a esplodere come Favilli e Medeiros: dovranno contendersi il posto con Piatek, altra scommessa del patron Preziosi, mentre a centrocampo solo certezze. Romulo e Laxalt sulle corsie, Hiljemark, Sandro e Rolon in mezzo. Dietro con Zukanovic e Criscito ci sarà Lisandro Lopez, l'ultimo ad essere ufficializzato. Tra i portieri Ballardini dovrà scegliere tra i giovani Radu e Vodisek e il più esperto Marchetti.