La nuova Serie A, Atalanta: l'investimento Zapata e un poker d'attacco da urlo

ParmaLive.com fa il punto sulle diciannove avversarie del Parma nella nuova Serie A 18/19
05.08.2018 20:00 di Redazione ParmaLive Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
La nuova Serie A, Atalanta: l'investimento Zapata e un poker d'attacco da urlo

Tra due settimane circa inizia il nuovo campionato di Serie A 2018/19, una competizione che dopo tre anni di purgatorio vede nuovamente la presenze del Parma. Un campionato che è profondamente cambiato, ma che non ha mantenuto costanti certi valori, che i crociati dovranno provare a sovvertire sin da subito. Andiamo oggi a conoscere la nuova Atalanta di Gian Piero Gasperini, una squadra che per la seconda stagione di fila vivrà l'avventura in Europa League e dovrà dunque dividere le proprie forse tra la competizione europea e quella di casa nostra. La Dea si presenta con le medesime ambizioni delle ultime due stagioni: salvezza veloce, ottima campagna continentale e nessun limite alla provvidenza per quanto riguarda la classifica finale in Italia. 

Il mercato orobico 18/19 è iniziato con una cessione importante, quella di Bryan Cristante alla Roma: per la sua sostituzione è arrivato Mario Pasalic, "scippato" alla Fiorentina sul filo di lana. Con l'addio dell'ex Benfica sono stati finanziati colpi di prospettiva come Marco Varnier, Marco Tumminello, Davide Bettella e Marco Carraro, ma anche potenziali titolari come Arkadiusz Reca e Duvan Zapata: proprio il colombiano è stato l'investimento più sorprendente della proprietà Percassi, mentre il giovane nerazzurro Bettella potrebbe essere una delle rivelazioni della nuova Serie A.  

ACQUISTI
Mario Pasalic (C) (Chelsea) 
Duvan Zapata (A) (Sampdoria) 
Marco Varnier (D) (Cittadella) 
Marco Carraro (C) (Inter) 
Davide Bettella (D) (Inter) 
Marco Tumminello (A) (Roma) 
Arkadiusz Reca (D) (Wisla Plock) 
Pierluigi Gollini (P) (Aston Villa) 

CESSIONI
Simone Mazzocchi (Sudtirol) 
Alberto Alari (Carrarese) 
Federico Mattiello (C) (Bologna) 
Andrea Petagna (A) (SPAL) 
Gaetano Monachello (A) (Pescara) 
Fabio Eguelfi (D) (Hellas Verona) 
Eyob Zambataro (Padova) 
Alberto Alari (Carrarese) 
João Schmidt (C) (Rio Ave) 
Stefano Cason (D) (Virtus Francavilla) 
Emmanuel Latte Lath (A) (Pistoiese) 
Marco Sportiello (P) (Frosinone) 
Alessandro Turrin (P) (Virtus Francavilla) 
Alberto Almici (D) (Hellas Verona) 
Alberto Paloschi (A) (Spal) 
Bryan Cristante (C) (Roma) 

In virtù dei numerosi nuovi acquisti, l'Atalanta si presenta alla nuova stagione con un volto molto diverso specialmente a centrocampo, dove l'addio di Cristante costringe Gasperini a cambiare. Il colpo Pasalic è pronto a prendere le redini del reparto, con Zapata che affiancherà Gomez o Barrow nel tridente offensivo. Da non dimenticare la presenza di Ilicic, coi quattro che verosilmente si alterneranno tra Italia ed Europa. Gasperini sembra intenzionato a confermare il 3-4-1-2 che ha fatto la fortuna della Dea nelle ultime stagioni, anche in virtù di una difesa a tre che ha perso Caldara ma che spesso è stata il vero punto di forza della squadra.