Focus - L'anno di Balogh: dal Mondiale U17 a San Siro, passando per l'Under 21 ungherese

03.11.2020 16:47 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Focus - L'anno di Balogh: dal Mondiale U17 a San Siro, passando per l'Under 21 ungherese
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Sabato contro l'Inter ha debuttato in Serie A il difensore ungherese del Parma, Botond Balogh. Tutto sommato per il magiaro si è trattata anche di una buona prestazione, al di là di qualche sbavatura iniziale e dell'episodio del presunto fallo da rigore su Perisic. Eppure la scalata del centrale in maglia crociata è stata rapida e promette davvero bene per il futuro. Tutto è iniziato solamente un anno fa, quando Balogh venne prelevato dall'MTK Budapest assieme al centrocampista Márk Kosznovszky, quest'ultimo ancora in forza alla Primavera. I due hanno preso parte insieme ai Mondiali Under 17 con la Nazionale ungherese di categoria, dove Balogh ha anche vestito la fascia di capitano nel match contro la Nigeria.

Nei mesi successivi sono arrivate le prime convocazioni in prima squadra, con il difensore che si è seduto diverse volte in panchina, pur senza trovare la gioia dell'esordio. Tutto ciò, unito alle buone prestazioni fornite con la maglia della Primavera, hanno causato una escalation che lo ha portato ad essere aggregato permanentemente alla prima squadra dopo l'arrivo di Liverani sulla panchina emiliana. Poi, a settembre, la gioia dell'esordio con la Nazionale Under 21 ad appena 18 anni, quindi ben al di sotto dell'età consentita. Altro passo importante, l'esordio ufficiale con la maglia del Parma, prima in Coppa Italia contro il Pescara, e poi finalmente in campionato contro l'Inter.

Soluzione di emergenza? Senz'altro, ma la parabola del giovane difensore ungherese è decisamente in ascesa. Un segno anche della bontà del lavoro compiuto in questi anni dal Settore Giovanile, che dopo il doloroso fallimento del 2015 ha dovuto ricostruire con estrema pazienza, e che finalmente sta cominciando a dare i suoi frutti: Botond Balogh è uno di questi.