PL - Prandelli: "Sabato partita bella e aperta. CR7 al Parma? Un sogno sfiorato"

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA
22.08.2019 22:01 di Sebastian Donzella   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
PL - Prandelli: "Sabato partita bella e aperta. CR7 al Parma? Un sogno sfiorato"

Due anni spettacolari da allenatore. Più forte, insieme alla squadra e ai tifosi, di quanto stava avvenendo in società. Cesare Prandelli, a Parma, ha lasciato un ricordo positivo. E non potrebbe essere altrimenti, viste le due qualificazioni europee con la Champions mancata per un soffio. Il tutto mentre la Parmalat stava per fare crac. ParmaLive.com ha intervistato l'ex tecnico della Nazionale in vista del match della Juventus, sua ex squadra da calciatore.

Che match dobbiamo attenderci?
"Una gran bella partita. Le prime sfide in stagione sono sempre abbastanza aperte, perché le squadre non hanno ancora raggiunto la condizione ottimale e concedono di più agli avversari. Sulla carta la Juventus è ovviamente favorita ma in situazioni del genere può accadere l'imponderabile".

Come vede il club crociato?
"Molto strutturato, sia in campo che fuori. La società è seria e capace, sta programmando il futuro già da un pezzo. L'anno scorso fu la rivelazione del girone d'andata, poi l'infortunio d'Inglese bloccò tutto. Fu un grosso problema perché era un giocatore fondamentale per il Parma. E lo sarà anche in questa stagione".

Detto che l'obiettivo dichiarato è la salvezza, cosa manca a questo Parma per tornare in Europa?
"Nei miei due anni in gialloblù allenai una squadra molto giovane e interessante. Tutti avevano una grande voglia di confermarsi e diventare dei grandi giocatori. E poi nel momento di difficoltà, la grande unione fra squadra, tifosi e città risultò decisiva. Questa unione fu il nostro segreto e può ancora esserlo".

Cristiano Ronaldo sarà ancora una volta avversario. Eppure la maglia ducale, con lei, la sfiorò per davvero...
"Mi chiesero un parere su di lui, ancora giocava nello Sporting. Dopo averlo visto la prima volta dissi: 'andate subito a prenderlo' (ride NdR). Ma c’era il  grande problema della Parmalat. Altrimenti credo che l'avremmo preso. Col senno di poi è stato tutto un grande sogno che non si è avverato".

Di ex sicuro ci sarà Buffon. Che magari potrebbe giocare...
"Sarebbe meraviglioso vederlo in campo. È ritornato ma non se n’è accorto nessuno perché in realtà non era mai andato via. Al Tardini so che ha avuto un'esperienza meravigliosa e tanti amici, da ragazzino gli hanno voluto bene".

E Prandelli quando tornerà al Tardini?
"L'idea di andare a Parma c’è sempre. In stagione penso che ci passerò. Vediamo. Intanto mi aggiorno e attendo l'inizio del campionato per seguire più partite possibili. E poi aspetto...".

Da mister a mister: che pensa di D'Aversa?
"Lo hanno tacciato di essere difensivista ma quando raggiungi un obiettivo non puoi permetterti di dir nulla. Se giochi più propositivo ma non hai i giocatori adatti ti dicono che sei un folle a non essere concreto. Lui, al di là delle chiacchiere, ha dimostrato il suo valore in questi anni col Parma, tra promozioni e salvezza in A".

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA