Se Iachini sa il motivo di così tanti infortuni che ci salvi da questa maledizione! Tre anni di tormenti per i crociati

30.04.2022 00:00 di Alessandro Tedeschi Twitter:    vedi letture
Se Iachini sa il motivo di così tanti infortuni che ci salvi da questa maledizione! Tre anni di tormenti per i crociati
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport

Con un'altra stagione che va in archivio è tempo di bilanci e mister Iachini, nella conferenza stampa di oggi (che potete leggere qui) si è soffermato sulla situazione infortuni. Una costante nelle ultime tre stagioni dei crociati, martoriati da infortuni su infortuni che hanno minato il rendimento dei singoli e di conseguenza della squadra, culminate con una retrocessione ed una stagione altamente sotto le aspettative nel campionato cadetto.

LEGGI QUI - Stagione finita per Schiattarella? Problema al polpaccio per il centrocampista

Detto che in sede di mercato sarebbe bene tenere conto dello storico dei giocatori, dato che tanti dei crociati presenti nelle ultime rose erano reduci da infortuni o comunque propensi a fermarsi nell'arco della stagione, qualcosa a Collecchio non deve essere andato per il meglio negli ultimi anni. Il numero di infortuni, spesso di natura muscolare più che traumatica, è veramente troppo elevato per pensare alla semplice sfortuna o a coincidenze negative. Infortuni su infortuni e spesso anche ricadute, con i soliti noti che sono stati colpiti più volte, ma con la maledizione che non ha risparmiato quasi nessuno delle ultime rose crociate. Se guardiamo la squadra attuale, i giocatori che nel corso di questa stagione non si sono mai fermati si contano sulle dita di una mano.

LEGGI QUI - I convocati per la sfida di oggi all'Alessandria

Mister Iachini oggi si è così espresso: "Abbiamo avuto tante frecce in meno e alcuni ragazzi potevano farci avere punti in più. Sono cose che sono accadute, io so il perché, ma ne parlerò con la società. E' stata una cosa anomala anche per me, queste assenze hanno limitato il nostro percorso". Bene, se il mister sa il motivo di così tanti infortuni che salvi il Parma da questa maledizione, per il suo bene se siederà ancora sulla panchina crociata, o come regalo alla piazza se dovesse arrivare un avvicendamento.