Neanche l'ultima in casa regala gioie: con l'Alessandria una prova che di certo non aiuta Iachini. Ricostruzione 2.0: si riparta solo da gente motivata

03.05.2022 00:00 di Vito Aulenti Twitter:    vedi letture
Neanche l'ultima in casa regala gioie: con l'Alessandria una prova che di certo non aiuta Iachini. Ricostruzione 2.0: si riparta solo da gente motivata
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Niente da fare. Nemmeno nell'ultimo impegno casalingo della stagione, al cospetto della sedicesima forza del campionato, il Parma è stato in grado di regalare una gioia ai propri sostenitori. Inutile soffermarsi sull'ennesima prova scialba della squadra ducale, la quale, per essere coerente fino in fondo, ha evidenziato anche in questa circostanza tutti i propri limiti, sia sotto l'aspetto del gioco che caratteriale. Ovviamente una vittoria non avrebbe reso l'annata meno disastrosa di quello che effettivamente è stata, ma un pari così, contro un'avversaria ampiamente alla propria portata, non alimenta di certo le speranze di permanenza di mister Beppe Iachini, apparso sofferente in tribuna dinanzi ad una nuova prestazione tutt'altro che convincente da parte dei suoi ragazzi. 

LEGGI ANCHEMister 2022/23 - Beppe Iachini, la conferma non è vicina ma avrebbe dei vantaggi

Ora non resta che provare a chiudere il campionato nella maniera più dignitosa possibile a Crotone, per poi concentrarsi solo e soltanto sulla programmazione della prossima fondamentale stagione. Al di là dei nomi di chi comporrà la rosa della compagine emiliana, un ingrediente che non dovrà mancare ai crociati per nessuna ragione al mondo è la motivazione. Quella che sta per arrivare sarà infatti una battaglia dura, lunga e difficile: chi non se la sente di combatterla, perché non crede più nel progetto o magari pensa di meritare una chance nella massima serie, lo dica subito e tenti la fortuna altrove. La ripartenza andrà affidata solo a chi dimostrerà di avere fame e voglia di riportare il Parma dove merita.

LEGGI ANCHECeresini ripesca la foto post-Pordenone: "Fatevi un esame di coscienza e...BOCCIATEVI!!!"