Mancheranno i singoli, servirà una fase offensiva di squadra per fare un ulteriore step verso l'alto

22.11.2019 22:05 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Mancheranno i singoli, servirà una fase offensiva di squadra per fare un ulteriore step verso l'alto

Domenica al Dall'Ara di Bologna andrà in scena il derby della Via Emilia, molto sentito dalle due tifoserie. Quello di domenica sarà però il derby degli assenti, viste le tante mancanze, anche pesanti, che caratterizzeranno le due rose in campo. Tra le fila del Parma l'emergenza è puramente offensiva: Andreas Cornelius, Roberto Inglese e Yann Karamoh sicuramente non saranno del match, mentre Gervinho è in forte dubbio. Resta il solo Dejan Kulusevski, che sarà affiancato da Mattia Sprocati, mai utilizzato dall'inizio in questa stagione.

Così se al Parma mancheranno le giocate dei singoli, servirà un atteggiamento più offensivo a livello di squadra per avere la meglio di un Bologna che non regalerà nulla, dovendo racimolare punti importanti. Mancheranno le accelerazioni e i dribbling di Karamoh e Gervinho, così come il lavoro prezioso dei due arieti Inglese e Cornelius.

Al di là di chi verrà schierato e del modulo che verrà scelto, sarà importante l'atteggiamento in campo, dal portiere all'attaccante centrale, chiunque esso sia. Il Parma ha le capacità, e lo ha già dimostrato, per sopperire alle tante assenze, mettendo in campo carattere e sacrificio. Non ci si potrà affidare a giocate individuali. ma servirà una manovra corale per creare palle gol, e poi cinismo in chi si troverà il pallone tra i piedi al momento di concludere a rete. Quello di domenica potrebbe essere un ulteriore step nella stagione crociata, una partita che potrebbe dare un'iniezione di fiducia importante nei mezzi che questa rosa ha a disposizione.