A San Siro senza assilli, provando a far scattare la scintilla. Avanti a piccoli passi, ma senza fermarsi

11.12.2020 20:20 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
A San Siro senza assilli, provando a far scattare la scintilla. Avanti a piccoli passi, ma senza fermarsi
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Domenica a San Siro il Parma andrà incontro ad una sfida che sulla carta si presenta proibitiva. Affronterà un Milan imbattuto in campionato da prima del lockdown, primo in campionato e che ha appena superato il turno di Europa League, anche qui da prima in classifica. La squadra rossonera è formata da tanti giovani, uniti a qualche giocatore esperto che traccia la linea da seguire, un po' come sta tentando di fare il Parma. I crociati a San Siro dovranno fare la loro partita, tentando di fare un ulteriore step in avanti. Nelle ultime uscite la difesa è sembrata trovare una buona quadratura, mentre l'attacco è funzionato a sprazzi: il prossimo obiettivo deve essere quello di "unire" le due fasi, fattore riuscito per larghi tratti a Genova. E' inutile nasconderlo, un risultato a San Siro, unito magari ad una buona prestazione, potrebbe essere quella scintilla che farebbe svoltare la stagione crociata, dando la giusta consapevolezza dei propri mezzi e la convinzione che la strada intrapresa sia quella giusta.

La strada è ancora lunga e tortuosa, ma dalle prime uscite stagionali, ancora "daversiane", alle ultime gare, i progressi ci sono stati. In alcune gare sono stati più palesi ed evidenti, in altre più nascosti, ma questo è dovuto anche al modo di affrontare il match da parte degli avversari. Contro il Benevento il Parma ha provato a fare la gara, faticando a trovare spazi per via della difesa molto bassa dei giallorossi, facendo storcere il naso a molti, ma va anche ricordato che nelle ultime sei gare i crociati ne hanno persa una sola. Piccoli passi che servono a dare nuove certezze ad un gruppo che ha visto stravolto il suo credo tattico e che ora sta lentamente assimilando i dettami del mister. Il campionato corre e le prossime due settimane saranno importantissime, ma basta poco, una scintilla, per accendere il fuoco che poi potrà fare divertire tutto l'ambiente.