A Ponte di Legno con Vazquez, Inglese e Cornelius, l'attacco ha un disperato bisogno di peso. Bernabè guarito ma out e Maresca aspetta altri rinforzi

03.08.2021 18:05 di Simone Lorini Twitter:    vedi letture
A Ponte di Legno con Vazquez, Inglese e Cornelius, l'attacco ha un disperato bisogno di peso. Bernabè guarito ma out e Maresca aspetta altri rinforzi
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Le amnesie difensive e la scarsa pericolosità dell'attacco durante l'amichevole di domenica ha destato qualche allarme tra i tifosi, ma qualche difficoltà di preparazione e di 'digestione" dei tanti nuovi concetti tattici, tecnici e teorici del Maresca-pensiero andava messa in conto e servirà portare pazienza anche ben oltre l'inizio del campionato. Come abbiamo imparato con Liverani, uno stravolgimento del pensiero tattico non è immediato, ma richiede invece un lavoro certosino e strutturato nel tempo. Per cui le difficoltà contro il Sassuolo non stupiscano, anche considerando le tantissime assenze (purtroppo una consuetudine per chi segue le vicende crociate). 

A Ponte di Legno però ci saranno Vazquez, Cornelius, Inglese, ma non ancora Bernabè. I problemi personali dello spagnolo sono stati svelati direttamente dal calciatore su Instagram e per il suo ingresso nel gruppo servirà ancora diverso tempo, mentre l'attacco si gioverà del ritorno di due centravanti in grado di dare quel peso che Benek ancora non ha saputo dare, nonostante la grande generosità dimostrata in ogni amichevole disputata (evidente la sua crescita dal punto di vista fisico peraltro). In attesa di capire che ne sarà di Tutino, il tecnico Maresca ha invocato rinforzi nell'ultima conferenza stampa. "Qualcosa faremo perché ce n'è bisogno. Non so il numero, ma qualcuno arriverà per completare quella che è l'idea generale. Con l'arrivo di Vazquez abbiamo un'alternativa in più, anche se servirà qualche settimana per metterlo a posto, poi contiamo di avere tutti per l'inizio delle gare ufficiali".