Da due anni l’ascensore non funziona: nessuna delle retrocesse dalla A è subito risalita la stagione successiva

10.09.2021 14:50 di Rocco Azzali   vedi letture
Da due anni l’ascensore non funziona: nessuna delle retrocesse dalla A è subito risalita la stagione successiva
© foto di BasicStudios / Dario Dinocca

Non è una regola, ma delle tre retrocesse dalla Serie A, almeno una, l’anno seguente, torna nel massimo campionato, dopo aver scontato una stagione di purgatorio in cadetteria. Negli ultimi due anni, però, si è persa questa abitudine: nella stagione 2018/2019 retrocedettero Empoli, Frosinone e Chievo Verona, che l’anno successivo, in Serie B, arrivarono rispettivamente settimo, ottavo e nono, venendo tutti eliminati ai playoff, vinti poi dallo Spezia che, insieme a Crotone e Benevento, centrarono la promozione. Nel campionato 2019/2020, invece, salutarono la A Lecce, Brescia e SPAL, le quali, al termine dello scorso torneo cadetto, si trovavano al quarto, settimo e nono posto, e nessuna di loro centrò la vittoria dei playoff, dove fu il Venezia a trionfare e conseguentemente raggiungere Empoli e Salernitana tra le promosse.