Primavera, Beggi: "Test col Colorno indicativo. Col direttore stiamo valutando se fare qualche altro innesto"

23.08.2022 22:36 di Vito Aulenti Twitter:    vedi letture
Primavera, Beggi: "Test col Colorno indicativo. Col direttore stiamo valutando se fare qualche altro innesto"

Intervenuto ai microfoni del sito ufficiale del Parma, l'allenatore della Primavera gialloblù, Cesare Beggi, ha così commentato il 2-2 in amichevole contro la Prima Squadra del Colorno: "E’ stato un test molto indicativo. Noi continuiamo nel nostro percorso di crescita: sono abbastanza soddisfatto, abbiamo dato anche spazio a ragazzi che al Torneo di Vignola avevano giocato un po’ meno e così ho avuto modo di vederli e di conoscerli ancora un po’ di più, sono anche abbastanza soddisfatto del loro rendimento, quindi buone indicazioni, anche se chiaramente, dal punto di vista della conoscenza del gruppo sono un po’ più indietro, ma il loro atteggiamento era quello giusto, perché sanno che se vogliano trovare spazio in questo gruppo debbono comunque dare tutto negli allenamenti durante la settimana e penso che se lo faranno troveranno il loro spazio".

Nel corso del primo tempo, il Parma faceva la partita ma segnava il Colorno.
"Quando giochi contro squadre mature che sanno difendersi basse e stare in campo in maniera adulta, può succedere di fare la partita, ma che poi segnino loro. Noi abbiamo attaccato tanto e sulle ripartenze ci hanno fatto male, ma lo sappiamo e penso che sia un difetto che credo ci porteremo avanti per gran parte della stagione ed è una cosa su cui dobbiamo iniziare a lavorare per provare a diminuire il numero delle ripartenze subite, anche se giocando in questo modo è inevitabile che qualcosa si possa concedere in questo senso, ma dobbiamo fare in modo che non succeda. Un test come questo è molto istruttivo dal punto di vista della intensità, della forza fisica, del contrasto e anche del modo di fare le partite: possiamo vedere com’è il mondo dei grandi, i nostri ragazzi imparano molto da queste partite".

Abbiamo conosciuto il nuovo portiere.
"Sì, abbiamo fatto debuttare anche il nuovo portiere Paolo Raimondi, classe 2005, un ragazzo molto giovane: era giusto dargli spazio così impariamo un po’ a conoscerlo, fermo restando che Francesco Borriello, che è un altro classe 2005, sta facendo molto bene ed è anche nel giro della prima squadra, quindi oggi era giusto dargli spazio, così impariamo a conoscerlo".



Ha un buon pedigree?
"Sì, certo, ma poi bisogna dimostrare sempre sul campo queste cose".

Come giudichi questa prima uscita?
"Di questa uscita sono contento, c’è da andare avanti, da migliorare tante cose: con il direttore stiamo valutando tutta la rosa a nostra disposizione, per vedere se sia il caso di intervenire con qualche innesto: saranno, appunto, i nostri dirigenti a fare questo tipo di valutazioni".

C'è ancora qualche test prima dell'inizio del campionato.
"Abbiamo altri quattro, tra amichevoli o allenamenti congiunti, in programma e vogliamo utilizzarli per organizzare bene la squadra, conoscere meglio tutti i nostri ragazzi per arrivare pronti al 10 settembre”.

LEGGI ANCHEPrimavera, 2-2 in amichevole contro la Prima Squadra del Colorno: in evidenza Haj