Serie A, le linee guida per la ripresa: proteste vietate e massimo 300 persone allo stadio

21.05.2020 15:02 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Serie A, le linee guida per la ripresa: proteste vietate e massimo 300 persone allo stadio

Il prossimo 28 maggio si saprà se si tornerà in campo, qualora arrivasse il via libera alla ripartenza della Serie A. SportMediaset ha provato a fare il punto della situazione circa le linee guida per la ripresa del campionato.

Per quanto riguarda le questioni relative a stadio e campo: lo stadio sarà diviso in tre zone (area tecnica, spalti, area esterna) e ciascuna di queste potrà avere massimo 100 persone, per un totale di 300. Regolamentato il numero di steward, membri della sicurezza e dei giornalisti. Verrà posta attenzione anche al momento in cui le squadre arriveranno allo stadio: in orari diversi e su più mezzi possibile. Per gli spogliatoi, suggerito l'utilizzo di più stanze possibili. Infine, squadre in campo in momenti diversi: no strette di mano, foto di gruppo, mascotte e bambini di accompagnamento.

Riguardo le interviste (a fine primo tempo e fine gara) ci dovrà essere una distanza di un metro e mezzo tra intervistatore e intervistato. Chiusa la mixed zone. Per le conferenze stampa, domande via skype o whatsapp.

I giocatori si misureranno la temperatura corporea, utilizzeranno disinfettanti, alimenti confezionati, bottiglie personalizzate e comunque distanza di 2 metri negli spogliatoi. Vietate inoltre le proteste verso gli arbitri.