Nocerino: "Juve-Parma sarà un bel match. Crociati squadra solida e compatta"

17.01.2020 13:42 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Nocerino: "Juve-Parma sarà un bel match. Crociati squadra solida e compatta"

Antonio Nocerino, doppio ex della sfida tra Juventus e Parma che andrà in scena domenica sera, ha parlato ai microfoni di Tuttojuve.com del match e del campionato che stanno facendo le due squadre. Queste le sue parole: "Il Parma sta facendo un grandissimo campionato trascinata da giocatori di categoria e giovani interessanti. E' una squadra che può mettere in difficoltà chiunque, perché è compatta e i suoi interpreti si conoscono ormai da diverso tempo. Mi aspetto un bel match".

Si parla di "Miracolo D'Aversa", per la capacità del tecnico gialloblù di ottenere risultati importanti nel girone d'andata con una rosa ridotta spesso all'osso per i troppi infortuni. Sei d'accordo con questa definizione?
"D'Aversa ci ha messo del suo, poiché sostituire due giocatori cardini come Gervinho e Inglese non è di certo semplice. Cambiando l'ordine degli addendi però il risultato non cambia, l'impianto e l'organizzazione sono rimasti gli stessi e sono cambiati solo gli interpreti. La dirigenza ha costruito una squadra davvero solida e compatta, ecco perché non si percepiscono tutte queste differenze".

A tuo parere, da uomo di campo, Kulusevski sentirà il match? A giugno saprà già di indossare l'altra maglia.
"Non ho presente se domenica penserà a tutto questo, però c'è una differenza enorme tra il giocare in una piccola squadra e in club come Juventus, l'Inter, o Milan. Lo stress è almeno venti volte maggiore. Se attualmente a livello mediatico c'è una piccola attenzione sulle prestazioni, nella grande squadra il discorso cambia: i giornali, infatti, sono molti di più, le tv parlano sempre di te e i tifosi pretendono che giochi sempre per vincere. E' tutto totalmente diverso, non è facile ma come in tutte le cose ci vorrà del tempo. Bisognerà avere la pazienza di aspettarlo, sicuramente i bianconeri che hanno investito tanto per questo talento sapranno come affrontare questa situazione".