Milletrecentocinquantuno giorni dopo: da Arzignano alla salvezza in A

21.05.2019 20:40 di Sebastian Donzella   Vedi letture
Milletrecentocinquantuno giorni dopo: da Arzignano alla salvezza in A

Dalla A di Arzignano a quella di Serie A. E poi, quest'anno, a quelle contenute in sAlvezzA. Il Parma chiude così metaforicamente, ma anche sul campo, quel cerchio apertosi nel 2015 con il fallimento e la ripartenza dalla Serie D. Era il 6 settembre, i crociati andarono a vincere in casa dei vicentini (tra l'altro da poco promossi in Serie C). Uno 0-1 finale firmato Musetti che regalò i primi tre punti al Parma del Nuovo Inizio. Da lì una cavalcata storica, con la vittoria del campionato dilettanti, dei playoff in Serie C e con un secondo posto dolcissimo in cadetteria.

Quest'anno, alla prova del nove, il Parma non si è sciolto e ha saputo conquistare la salvezza. Con tantissima fatica, dopo una prima parte di stagione a mille che aveva illuso un po' tutti. Ma comunque la Serie A c'è ancora, quello conta più di qualsiasi altra cosa. E così, milletrecentocinquantuno giorni dopo (che sarebbero 193 weekend o, se volete, tre anni, otto mesi e sedici giorni), i crociati sono riusciti a dar seguito, nel migliore dei modi, a quel successo che sembra tanto lontano sull'Arzignano. E che invece, con quello sulla Fiorentina, è vicinissimo.