Pellè, il ritorno 9 anni dopo: a caccia di gol e gloria per riscattare la precedente esperienza parmigiana

10.02.2021 12:25 di Donatella Todisco   Vedi letture
Pellè, il ritorno 9 anni dopo: a caccia di gol e gloria per riscattare la precedente esperienza parmigiana
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Certi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano. Il Parma riabbraccia Graziano Pellè, Pellè riabbraccia il Parma. Di sicuro, da entrambe le parti, ci sono grandi stimoli: i ducali vogliono giocarsi l'ultima carta credibile per la salvezza, Pellè in qualche modo riprovare a rimettersi in discussione in un calcio decisamente più competitivo rispetto a quello cinese, che oltre un cospicuo ingaggio non regala troppe emozioni. E magari tentare in extremis la strada per andare agli Europei, mai dire mai. In mezzo alla precedente parentesi ducale è però cambiato tutto. Per l'attaccante salentino tanta esperienza all'estero: Feyenoord e Southampton, piazze e campionati di un buon livello. Andare in doppia cifra tra Eredivisie e Premier League non è cosa che capita tutti i giorni. Conte ci vide bene nel chiamarlo in azzurro e, episodio del rigore contro la Germania a parte, non fece male.

Quello che ha colpito è anche l'aspetto motivazionale di Pellè, che ha voluto un contratto solo fino a giugno per avere un ulteriore stimolo per aiutare il Parma a centrare la salvezza. Evidentemente l'attaccante vuole anche riscattare la sua precedente esperienza in Emilia, in verità abbastanza scialba: appena due reti di cui una sola in campionato, l'unica da lui segnata in Serie A nella sua carriera. Numeri decisamente diversi da quelli che fece poi registrare all'estero, specie in Olanda. Pellè dovrà ora conquistare la piazza crociata e soprattutto mister D'Aversa, che è sicuramente diverso da Colomba (suo tecnico a Parma nove anni fa). Ora però c'è un calciatore più maturo e la sua stessa maturità dovrà permettere ai ducali di salvarsi.