La stagione di Liverani: voto 5,5 - Più punti del suo successore, ma quanta confusione

25.05.2021 21:40 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
La stagione di Liverani: voto 5,5 - Più punti del suo successore, ma quanta confusione
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Che sarebbe stata una stagione difficile, lo si era capito subito. Che sarebbe diventata tragica, sportivamente parlando, lo si è appreso a metà girone di ritorno. Nonostante gli sforzi della società, sia in estate che in inverno, il Parma 2020/21 ha deluso ogni tipo di aspettativa, finendo addirittura l'anno con nove sconfitte di fila, il che ha portato il presidente Krause ad operare l'ennesima rivoluzione. Dopo Liverani hanno salutato anche Carli e D'Aversa, ma è difficile trovare "innocenti" per quanto è accaduto in stagione. In questa settimana proveremo a chiudere definitivamente il capitolo legato all'annata 20/21, con le pagelle dei principali protagonisti visti in campo.

Fabio Liverani era stato l'allenatore prescelto all'inizio della stagione 2020/21 per guidare il Parma. Sin da subito, però, la strada del tecnico proveniente dal Lecce è stata irta di insidie. L'allenatore laziale si è visto infatti consegnata una rosa non proprio in linea con la sua idea di calcio, tanto che è stato quasi costretto a sperimentare molto per trovare nuove soluzioni. Dall'esordio con il Napoli con il doppio centravanti (Inglese-Cornelius, esperimento subito abbandonato), fino a Grassi esterno a tutta fascia, passando per Kucka trequartista. Le cose tuttavia non sono mai girate completamente per il verso giusto, e anche la sfortuna ci ha messo del suo. Se il dato ormai arcinoto sui punti persi da situazione di vantaggio ha assunto note drammatiche con D'Aversa in panchina, è pur vero che anche nell'era Liverani il Parma ha visto sfumare due importanti vittorie con le due milanesi (contro entrambe i crociati erano in vantaggio di due reti, per poi pareggiare 2-2 a fine match). Anche durante le gare stesse, Liverani è sembrato cercare di telecomandare i suoi dalla panchina, senza però riuscire mai a dare la sua impronta alla squadra. Insomma, nonostante Liverani sia riuscito a portare più punti in dote rispetto al suo successore D'Aversa, con l'ex Ternana si sono visti tanta confusione e pochi acuti, tra i quali spicca la bella vittoria a Marassi con il Genoa (1-2 con doppietta di Gervinho). Deludente la parte finale del suo mandato: le sconfitte con Crotone e Torino sono state molto pesanti in chiave classifica.
▪ VOTO 5.5 - Più punti del suo predecessore, ma quanta confusione

Panchine: 16
Vittorie: 2
Pareggi: 6
Sconfitte: 8