PL - Barone (Sky): "Al Parma serve un vero centravanti. Vazquez? Per me resta"

09.07.2022 17:08 di Donatella Todisco   vedi letture
PL - Barone (Sky): "Al Parma serve un vero centravanti. Vazquez? Per me resta"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Che campionato disputerà il Parma e quali prospettive ci sono? Prova a fare una prima analisi sui ducali - tra i lasciti della passata stagione e le prime avvisaglie della prossima - il noto commentatore della cadetteria di Sky Sport, Daniele Barone. Ecco cosa ha raccontato ai microfoni di ParmaLive.com

Quali probabili mosse saranno efficaci sul mercato per creare una squadra vincente?
"Quella dell'anno scorso, nonostante vari aggiustamenti fatti durante la stagione, mi è sempre sembrata una squadra poco omogenea ed equilibrata, anche in alcune dinamiche. Prendendo Romagnoli che ha esperienza sistemi gli equilibri della difesa. L'anno scorso, malgrado i gol di Vazquez, credo sia mancato un centravanti in grado di dare qualcosa in più. Tutino ha reso poco, Inglese si è visto poco. Non so se Vazquez resterà o meno, servirà anche recuperare lo stesso Inglese. Per avere grandi ambizioni serve un centravanti in grado di fare gol e vedere la porta in primis, va migliorata la produzione offensiva. Poi ogni anno le cose cambiano". 

 Che campionato può potenzialmente disputare il Parma?
"Il Parma credo che con la sua società abbia voglia di darsi continuità, una collocazione importante che sia quella di lottare al vertice della Serie B per poter tornare in Serie A. Credo possa meritare questa dimensione. Il prossimo campionato sarà molto difficile e complicato, la concorrenza sarà enorme. Quello cadetto è un torneo molto competitivo e quest'anno si preannuncia super per via delle presenza di Bari, Genoa, Palermo, Cagliari e non solo. Gli emiliani devono provare a giocarsela perché in B non c'è davvero nulla di scontato". 

Pecchia può reggere le pressioni della piazza? Il curriculum aiuta:
"E' un allenatore che ha fatto anche esperienze all'estero, con un passato importante da calciatore. Non penso che le pressioni possano limitarlo. Ha il curriculum per essere all'altezza del Parma, per lui questa sarà un'avventura stimolante". 

Tatticamente quanto potrà cambiare rispetto al passato? 
"L'anno scorso a Cremona ha fatto un calcio molto propositivo, bello da vedere e caratterizzato dall'esuberanza dei suoi giovani. Si sono divertiti parecchio. Non so se Fabio voglia ricalcare le stesse strategie tattiche oppure cambiare. Difesa a quattro? Non so se sia già emerso questo, ma il modulo è un problema secondario". 

Capitolo Vazquez: il Parma lo ha reso testimonial della maglia crociata. Nonostante le voci dell'interessamento su di lui sul Palermo, dobbiamo dare per scontato che rimanga in Emilia?
"Il mercato ci insegna che di scontato non c'è nulla. Lukaku aveva iniziato il ritiro all'Inter per poi andare in Inghilterra. Lui ha parecchi corteggiatori, col Palermo si era anche aperto un cerchio tempo fa. Al tifoso del Parma e a Pecchia auguro che Vazquez possa restare perché darebbe qualcosa in più in termini di tecnica ed esperienza. Oggi, al 90%, direi che Vazquez resti ma le vie del mercato sono infinite". 

Serve un nuovo 9 titolare nel Parma?
"L'anno scorso al Parma qualcosina è mancata, come detto prima. I numeri li abbiamo anche riassunti prima. Si è fatta un po' di fatica a carburare, bisogna capire quanto Pecchia si fidi di questo reparto o se abbia voglia di farsi regalare un centravanti nuovo".

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA