Tre punti in 180 minuti. Un anno fa solo uno in 270. Ma adesso viene il difficile, a partire dal Cagliari: qui basterà copiare il 2018

07.09.2019 19:54 di Sebastian Donzella   Vedi letture
Tre punti in 180 minuti. Un anno fa solo uno in 270. Ma adesso viene il difficile, a partire dal Cagliari: qui basterà copiare il 2018

Due è meglio di tre. Il Parma ha messo insieme più punti dopo 180 minuti dell'attuale stagione che in 270 della scorsa annata. I gialloblù, infatti, hanno subìto la stessa sconfitta con i campioni d'Italia della Juventus, sempre di misura. Ma, a differenza di quanto accaduto nell'anno da neopromossa, contro l'Udinese stavolta è arrivata la vittoria. Un 3-1 che ha finalmente vendicato quel 2-2 del 2018, con la doppia rimonta friulana nei minuti finali.

Considerando che nella passata stagione, tra i due club bianconeri, ci fu anche la sconfitta con la SPAL (bestia nera dei crociati, visto anche il pesantissimo Ko anche nella gara di ritorno), ecco perché il Parma ha già migliorato la partenza dello scorso anno. Tre punti in due partite adesso, uno in tre match nel campionato ormai andato. Occhio, però, a non cullarsi troppo. Quel Parma, infatti, con uno scatto d'orgoglio e con un pizzico di fortuna mandò al tappeto l'Inter alla quarta giornata, conquistando altre tre vittorie nelle quattro gare successive.

Ironia della sorte, uno di quei successi arrivò contro il Cagliari al "Tardini". E proprio nello stadio ducale, i gialloblù ospiteranno al rientro dalla pausa per le Nazionali il club sardo. Per capire se l'inizio di quest'anno è veramente ottimale o è soltanto una falsa partenza.