Due giorni al termine della stagione più lunga di sempre, poi ci sarà tempo e spazio per parlare di closing e mercato

31.07.2020 21:57 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Due giorni al termine della stagione più lunga di sempre, poi ci sarà tempo e spazio per parlare di closing e mercato

Era il 9 luglio 2019 quando il Parma si apprestava a scendere in campo nel ritiro di Prato allo Stelvio per il primo allenamento della stagione 2019/2020. Oggi, 31 luglio 2020, quella stessa stagione ancora non si è conclusa. Più di un anno per quella che senza ombra di dubbio è la stagione più lunga di sempre, e l'augurio è che non si ripeta più un'annata così travagliata per motivi extra calcistici. Dodici mesi in cui i crociati, sotto la guida di mister D'Aversa, hanno proseguito nel percorso di crescita intrapreso pochi anni fa con Nuovo Inizio. Un percorso che avrebbe potuto portare qualche punto in più in questa stagione se non ci fosse stata la lunga pausa dovuta al Coronavirus, ma con i se e con i ma la storia non si fa. Poco spazio ai rimpianti, se mai ce ne fossero, in un campionato che ha visto il Parma sempre ben alla larga dalle zone pericolose e per lunghi tratti anche vicino ai piazzamenti europei.

Due giorni e poi questa lunghissima stagione volgerà al termine, poi ci sarà spazio per tornare a parlare di vicende extra campo. Solitamente appena finisce un campionato iniziano i numerosi rumours di mercato che spesso e volentieri accostano al Parma decine di nomi. Quest'anno potrebbe andare in maniera differente: le news e i primi nomi hanno già iniziato a circolare, ma per il mercato vero e proprio del Parma quest'anno ci sarà da attendere. Dovremo aspettare che venga messo nero su bianco il passaggio della società, poi ci sarà tempo e spazio per rinforzare la rosa che andrà a disputare il campionato 2020/2021, partendo dalla base importante già a disposizione di mister D'Aversa in questa stagione.