Prossimi avversari: Lazio beffata dalla SPAL. Prima del Parma c'è il Cluj

16.09.2019 14:05 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Prossimi avversari: Lazio beffata dalla SPAL. Prima del Parma c'è il Cluj

Archiviata l'amara sconfitta casalinga contro il Cagliari, per il Parma è già tempo di pensare alla prossima partita. Si torna a giocare in trasferta, con i crociati che saranno impegnati sul difficile campo della Lazio. Lazio che sarà altrettanto arrabbiata, dal momento che i biancocelesti sono stati sconfitti dalla SPAL nell'ultimo turno di campionato. Oltretutto, bisogna tener conto che i capitolini in settimana giocheranno anche in Europa League contro i rumeni del Cluj, aspetto che, seppur in minima parte, potrebbe giocare a favore del Parma.

L'ULTIMA GARA - La sconfitta contro la SPAL, dicevamo. Risultato piuttosto inopinato alla vigilia, con la Lazio che si presentava a Ferrara con i favori del pronostico. I biancocelesti erano anche riusciti a passare in vantaggio, con il sigillo del solito Immobile su calcio di rigore. Poi nella ripresa è cambiata l'inerzia della gara, complici i troppi errori della Lazio che non è riuscita a gestire nel migliore dei modi la situazione. Il ritorno della SPAL si è concretizzato prima nel pareggio di Petagna, arrivato poco prima della metà della frazione, e, nel finale di gara, con il gol vittoria di Kurtic. Grande beffa per i ragazzi di Inzaghi, che ora cercheranno di riscattarsi proprio contro il Parma.

LA ROSA - La Lazio è nel senso della continuità rispetto alle scorse stagioni: non ci sono state infatti cessioni eccellenti, con le stelle Milinkovic-Savic e Luis Alberto rimasti al loro posto. In attacco i biancocelesti fanno ancora affidamento su Immobile e Correa, sebbene al momento non godano di grandissime garanzie nel reparto a livello di sostituti: c'è Caicedo, ma sembrava dovesse arrivare un'altra punta dal mercato che poi non è arrivata. Importante l'acquisto di Lazzari, che sulla fascia destra garantisce freschezza.

COME GIOCA - Inzaghi predilige la difesa a tre, sistema spesso adottato nelle ultime stagioni. Il mister chiede un gran lavoro ai due fluidificanti, spesso Lulic e il già citato Lazzari. A centrocampo è una Lazio molto palleggiatrice, con Lucas Leiva cervello della squadra biancoceleste, aiutato spesso da Luis Alberto in posizione di mezzala a imbeccare gli attaccanti. Da non dimenticare anche l'apporto di Milinkovic-Savic che sta lavorando per tornare in piena forma e contro il Parma potrebbe rappresentare un'opzione importante. Squadra che costruisce molto, la Lazio vanta dunque grande qualità dalla cintola in su e servirà grande attenzione da parte dei crociati per arginare le veloci triangolazioni della squadra della Capitale.