Serie A, il conto dei non tesserati: sono 1600 dipendenti da 95 milioni

16.03.2020 20:45 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Serie A, il conto dei non tesserati: sono 1600 dipendenti da 95 milioni

Interessante approfondimento economico a cura del sito Calcioefinanza.it, che ha fatto il punto della situazione per quanto riguarda le spese delle società per i non tesserati. Se nella passata stagione le squadre di Serie A hanno versato ben 1,4 miliardi ai giocatori, il giro economico mosso dai dipendenti delle società è di poco meno di 100 milioni di euro. Per l'esattezza sono 1581 i dipendenti non tesserati che fanno parte delle società. La forbice di impiegati è molto ampia tra le big del nostro campionato e le piccole, considerato che la Juventus ha 250 dipendenti, mentre il Brescia appena 10.

Per quanto riguarda le cifre spese, a pagare di più è l'Inter (18,8 milioni), tallonata dalla Juventus (14,4 milioni). E il Parma? La società crociata, stando al bilancio dello scorso 30 giugno, conta 24 dipendenti, per un ammontare di stipendi pari a 1 milione e 530mila euro, con una media di 63mila euro per dipendente.