La statistica: se le partite finissero al 75' il Parma avrebbe 22 punti

22.02.2021 20:25 di Redazione ParmaLive.com   Vedi letture
La statistica: se le partite finissero al 75' il Parma avrebbe 22 punti
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Che sia un problema di natura fisica riguardante la tenuta atletica dei calciatori del Parma o più una questione mentale e di nervi non ci è dato saperlo con assoluta certezza, ma i dati parlano chiaro: se le partite dei crociati fossero tutte terminate al 75° minuto, i punti in classifica sarebbero 22, anzichè gli attuali 14. Per l'ennesima volta, anche ieri contro l'Udinese ha trovato conferma questa non gratificante statistica, con i friulani che hanno trovato il gol del pari a 10' dal termine. Venire raggiunti negli ultimi minuti lascia l'amaro in bocca e scorie che indubbiamente influiscono sul morale del gruppo lungo tutta la settimana. Sono tante le rimonte subìte dai crociati in questa sfortunata stagione: Udinese-Parma (88' Pussetto 3-2), Inter-Parma (92' Perisic 2-2), Milan-Parma (91' Hernandez 2-2), Sassuolo-Parma (91' Djuricic 1-1), Parma-Udinese (80' Nuytinck 2-2). Negli ultimi 15 minuti evidentemente viene meno qualcosa: attenzione, fiato, coraggio? Toccherà al tecnico D'Aversa il compito di scoprire cosa, e di escogitare le contromisure utili affinché ciò non si verifichi nuovamente. Curiosità: in questa stagione l'unica occasione in cui il Parma è riuscito a raccogliere punti (punto, uno soltanto in realtà...) in questa fase di gara è stato proprio contro lo Spezia, all'andata, quando al Tardini il solito Kucka riagguantava il pari dal dischetto due minuti oltre il novantesimo, per il definitivo 2-2.