I centravanti vanno a nozze con Iachini: in B almeno un attaccante sempre in doppia cifra

25.11.2021 20:21 di Redazione ParmaLive.com   vedi letture
I centravanti vanno a nozze con Iachini: in B almeno un attaccante sempre in doppia cifra
© foto di ParmaCalcio1913

Dall'attacco crociato ci si aspettava di più, non è certo un segreto. Sia per le idee di calcio offensivo con cui Maresca si era presentato ad inizio estate, sia per i protagonisti del reparto avanzato crociato, possiamo essere totalmente insoddisfatti dei risultati ottenuti dai nostri goleador. 10 reti realizzate in cinque giocatori di livello assoluto per la serie B; il dato, fortunatamente, è più alto grazie alla scoperta del talento polacco Benek, altrimenti i numeri sarebbero ancora più amari: Man (2), Mihaila (2), Inglese (1), Tutino (2), Benedyczak (3).

Con Maresca le cose non hanno funzionato, quindi bisogna voltare pagina, "annullare" questi dati e concentrarsi sulla gestione Iachini. Il mister marchigiano ha sempre permesso di segnare tanto ad alemeno un suo centravanti. Prendendo in considerazione le quattro promozioni in Serie A delle sue squadre, notiamo come nella classifica cannonieri figurino proprio i centravanti di punta  di ogni squadra: nella promozione ottenuta a Verona, sponda Chievo, nel 2007-2008, Sergio Pellisier mise a segno 22 reti, a Brescia nella stagione 2009-2010 fu Andrea Caracciolo il miglior marcatore delle rondinelle con 24 signature, nel 2011-2012 alla guida della Sampdoria permise a Nicola Pozzi di andare sul tabellino dei marcatori ben 16 volte, mentre a Palermo risaltò il talento dell'uruguagio Abel Hernandez, capace di mettere a referto 14 gol. Numeri importanti per gli attaccanti allenati da Iachini, che nella conferenza stampa di presentazione al club ducale, ha ricordato come negli anni abbia valorizzato giovani talenti, tra cui molti attaccanti, per esempio Icardi, Belotti, Dybala, Eder, Chiesa...

Un ultimo dato che abbiamo voluto analizzare (aiutandoci con il portale Firenzeviola) risale alla stagione 2019-2020, quando l'allenatore del Parma subentrò a Firenze a Vincenzo Montella. Fino all'arrivo di Iachini il 60% delle reti della squadra era realizzata dai centrocampisti, Pulgar e Castrovilli su tutti, mentre con il cambio in panchina il reparto avanzato fu autore del 77% dei gol realizzati dalla squadra, grazie anche agli exploit di Federico Chiesa e Dusan Vlahovic. Visti i numeri che ha Iachini dalla sua e ri-osservando più approfonditamente il valore e la caratura dei nostri attaccanti, non possiamo non sperare in una ripresa del reparto offensivo, così da poter diventare il protagonista per trascinare il Parma verso la Serie A.