Parma-Bologna 2-2, Kurtic e Inglese riacciuffano un derby che sembrava perso

12.07.2020 21:35 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Parma-Bologna 2-2, Kurtic e Inglese riacciuffano un derby che sembrava perso

Derby incredibile al Tardini, dove il Bologna si illude di battere il Parma dopo che fino al 90' era sopra di due gol (Danilo e Soriano nel primo tempo). In pieno recupero, il Parma prima accorcia con Kurtic e poi trova un insperato pari con Inglese per il 2-2 finale del match. Di seguito, la sintesi della gara del Tardini:

DANILO-SORIANO, IL BOLOGNA VA: è decisamente un brutto primo tempo per il Parma nel derby con il Bologna. La gara inizia subito male per i crociati che dopo appena tre minuti vanno sotto alla prima occasione del match. A sbloccare è Danilo, che svetta su corner e di testa batte Sepe per il vantaggio rossoblu. Difesa del Parma sorpresa nella circostanza. La reazione dei ducali non sembra arrivare, e subito dopo il quarto d'ora arriva anche il raddoppio della formazione bolognese. Tomiyasu trova bene Soriano al limite dell'area, il quale si gira senza incontrare l'opposizione dei difensori crociati e batte ancora Sepe con un bel tiro a giro. Il Parma sembra già alle corde, e anche dopo il gol dello 0-2 fatica molto a trovare trame offensive, mentre il Bologna avrebbe ancora l'occasione di far male in contropiede ma non riesce a rendere più pesante il risultato parziale. Da segnalare anche un infortunio in casa felsinea, con Mbaye che rileva l'acciaccato Bani per il primo cambio del match. Si va così al riposo con il Bologna in doppio vantaggio.

INGLESE LA RIACCIUFFA ALL'ULTIMO ISTANTE: D'Aversa prova a correre ai ripari nell'intervallo, giocandosi subito due carte importanti come Kulusevski e Karamoh. I crociati danno l'idea di poter essere potenzialmente pericolosi in campo, ma nel concreto la squadra ducale non riesce a creare occasioni da gol. Il Bologna cerca di amministrare pensando principalmente a difendersi: poche le sortite offensive dei felsinei nella ripresa, se si eccettua un tentativo personale di Barrow. La girandola di cambi regala al Parma anche il ritorno in campo di Roberto Inglese, mossa che tra l'altro si rivelerà decisiva ai fini del match. Sebbene i padroni di casa si ritrovino a fare la partita per tutto il secondo tempo, sembrano emergere i limiti del Parma, che nonostante il peso offensivo aggiunto nella ripresa non riesce a spaventare Skorupski. In chiusura di gara i crociati vanno vicini alla rete con Grassi prima ed Inglese poi, ma non sembra essere giornata per i ducali. In pieno recupero, però, prima Kurtic su azione da corner sigla il suo primo gol in gialloblu, poi è proprio Inglese, all'ultimo istante, a beffare Tomiyasu e Skorupski e a mettere a segno il 2-2 finale. Finisce così, con un pari clamoroso che per il Parma sembrava ormai insperato.