Gobbi: "Volevo continuare a giocare. Ma giusto chiudere carriera a Parma"

31.07.2019 11:04 di Sebastian Donzella   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gobbi: "Volevo continuare a giocare. Ma giusto chiudere carriera a Parma"

Massimo Gobbi, dopo il ritiro dal calcio giocato, si è concesso ai microfoni dell'Arena, ricordando la sua ultima stagione in gialloblù: "Volevo continuare a giocare, dico la verità. Sto ancora piuttosto bene, a Parma ho giocato le mie partite e contribuito alla salvezza. Dopo una vita lontano da casa era giusto, però, ragionare diversamente. Ho chiuso in una società come il Parma a cui sono legatissimo, ho superato le 400 presenze in Serie A, ho avuto una carriera lunga. E poi conta anche come chiudi.Ancora bello carico e vivo... Mi piace l' idea di averlo fatto sapendo di aver potuto ancora dare qualcosa. Avrei potuto, ma volevo essere io a decidere. Va bene ora stare fra gli affetti più grandi, dopo tanto tempo trascorso a girare a destra e a sinistra.
Ci ho ragionato a lungo, perché certe scelte ti cambiano radicalmente la vita. Volevo arrivare a 40 anni, li ho sfiorati. E va bene così. Mi ritengo un uomo fortunato".

E sull'annata appena passata: "A Parma abbiamo vissuto momenti complicati, fin dal ritiro con la storia dell' inchiesta sugli sms, senza sapere se avremmo giocato in Serie A o in B. Momenti duri".