D'Aversa sugli infortunati: "Osorio e Cornelius ok, Gervinho sta meglio. Out Mihaila"

09.04.2021 18:30 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
D'Aversa sugli infortunati: "Osorio e Cornelius ok, Gervinho sta meglio. Out Mihaila"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Roberto D'Aversa si è soffermato, nella conferenza della vigilia, sulla situazione infortunati, con l'attacco decimato per la sfida al Milan: "Per quanto riguarda i recuperi, dopo l'allenamento di oggi rientra Osorio. Ha qualche problemino Busi e gli altri sono a disposizione. Per l'attacco abbiamo qualche problematica numerica, ma abbiamo a disposizione Gervinho, Man, Pellè e Traoré della Primavera, oltre a Cornelius. A me non piace parlare dei singoli, ma quando sono arrivato aveva fatto una partita Mihaila, da quando sono qui ha fatto un numero di presenze importanti, ma non per le qualità, perché ha qualità enormi, ma perché veniva da un infortunio. Nella gestione si è tenuto il conto che potesse avere qualche problematica, ma negli ultimi anni non c'è fiducia nell'allenatore quando fa una una scelta o meno. A volte si mette in dubbio la professionalità dell'allenatore. Mihaila non stava benissimo in nazionale, è rientrato in condizioni pessime. Per giocare in nazionale si è fatto le punture, cerchiamo di salvaguardare il nostro patrimonio. Gervinho non ha fatto una partita alla sua altezza, ma negli anni passati ci ha permesso di preservare la categoria. Gervinho stesso, pur non essendo utilizzato nella partita precedente, è andato in nazionale da infortunato, e quei quattro giorni persi possono aver compromesso la prestazione di un calciatore che rientrava da un infortunio, ma non bisogna crocifiggerlo. Ci auguriamo che possa farci vincere la partita domani, come in passato. Ho un po' di credibilità in quello che dico o faccio? Finché si critica l'allenatore ok, ma quando si tocca lo staff o altro non mi sta bene. La critica deve esserci, ci mancherebbe altro, ma dove si mette in dubbio la professionalità non lo accetto, soprattutto quando si viene a toccare il mio staff".