D'Aversa: "Ringrazio la società che ci ha caricati in settimana. L'obiettivo è migliorarci"

12.07.2020 21:56 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
D'Aversa: "Ringrazio la società che ci ha caricati in settimana. L'obiettivo è migliorarci"

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel post partita, Roberto D’Aversa ha analizzato il pari contro il Bologna: “Sinceramente l’approccio non è stato dei migliori. Purtroppo stiamo pagando delle disattenzioni, abbiamo preso gol da angolo dove nell’allenamento di ieri l’unica cosa che abbiamo curato era la fase difensiva sulle palle inattive in allenamento. Chiaro che era un periodo in cui i risultati sono venuti meno, però devo dire che a parte il primo tempo di oggi e quello con la Fiorentina i ragazzi hanno sempre fatto la prestazione. E’ chiaro che per come eravamo messi recuperare una partita del genere era impensabile e siamo stati bravi. Dobbiamo ragionare non sulla posizione di classifica, ma dobbiamo ragionare sul fatto che noi abbiamo determinate caratteristiche, laddove le mettiamo in campo come nel secondo tempo possiamo giocare alla pari con chiunque, altrimenti no. Per quanti riguarda le scelte iniziali sono obbligate, a Inglese ho dato fin troppo minutaggio”.

Nel secondo tempo vi siete alzati e creato più occasioni. Con la Finlandia ci sono le frontiere chiuse e non avete mandato Inglese a fare l’ultima visita:
“Abbiamo aspettato i tempi e dipendeva da quanto si sentiva tranquillo Inglese. Deve essere lui il primo a essere sicuro di giocare. Già l’anno scorso è stato lontano dai campi per tanto tempo stava solo a lui decidere se era pronto. Il primo tiro l’abbiamo fatto all’81esimo ma è anche vero che ci siamo ritrovati sotto di due gol troppo facilmente”.

Il risultato di oggi può essere una pezza d’appoggio per convincere la squadra a confermare il campionato e non a chiuderlo prima come l’anno scorso:
“E’ un’iniezione di fiducia. Stiamo pagando molto gli infortunati come l’anno scorso, sfido chiunque a giocare senza centravanti di ruolo. Con Cornelius abbiamo avuto risultati importanti. Senza centravanti si fa fatica. Ho presentato la partita dicendo che potevamo superare il Bologna nel derby, però alla lunga posso adattare Kucka, ma non per usare alibi, che non abbiamo mai cercato, però senza centravanti nel giocare e mettere in difficoltà gli avversari è un ruolo importante”.

Questo campionato è stato migliore dello scorso, vorrei vedere un finale coerente:
“Il nostro girone d’andata dell’anno scorso nasconde la qualità e l’obiettivo. E’ chiaro che si è fatto tutto subito ma venivamo da vittorie di campionati: l’anno scorso avevamo giocatori da B e di Lega Pro, salvarsi è stato un miracolo. Quest’anno ci deve servire per non fare lo stesso, abbiamo sette punti in più, mi auguro di recuperare la rosa al completo, lo stesso Grassi che ci è mancato e lavoreremo per fare meglio. La nostra ambizione è quella di fare meglio rispetto all’anno scorso, anzi ringrazio la società perché è venuta a stimolarci in settimana ed è stato importante e si è visto nel finale”.