Carli: "Con l'Atalanta ottimi rapporti. Traorè? Trattativa bloccata, ora si chiama Diallo"

16.09.2020 15:18 di Lorenzo Corradi   Vedi letture
Carli: "Con l'Atalanta ottimi rapporti. Traorè? Trattativa bloccata, ora si chiama Diallo"
© foto di Federico De Luca

Sempre il d.s. Marcello Carli che racconta ai microfoni di TMW interessanti retroscena sui rapporti con la squadra bergamasca e sugli obiettivi di cui si è discusso molto in queste settimane: "Con l'Atalanta il rapporto è importante anche in virtù del precedente Kulusevski: grazie a lui il Parma ha fatto un ottimo campionato e l'Atalanta in pochi mesi ha fatto una plusvalenza straordinaria. C'era questo rapporto e sì, siamo andati a parlare di Traoré e Colley. Però per Traorè, che ora è conosciuto come Diallo (qui tutti i dettagli della vicenda) c'è un discorso di serenità, c'è una indagine in corso e c'è un temporeggiamento per questo motivo. Per Colley ha temporeggiato l'Atalanta, ha qualche problema legato ai nazionali, a qualche infortunio, e quindi la coperta corta in attacco: a causa di ciò, la trattativa s'è un po' fermata. Vedremo se ci saranno le condizioni per farla: se ci saranno la definiremo, se non ci saranno non ci strapperemo i capelli". Per quanto riguarda la trattativa sfumata di Melegoni e sul giovane Bellanova: "Quella di Melegoni era stata più un'idea futuristica per i prossimi anni, ci poteva piacere con una formula diversa del prestito secco. Poi è venuto fuori il discorso col Genoa e noi ne abbiamo preso atto. Bellanova è un ragazzo che ci hanno proposto ma in questo momento non rientra nei nostri piani".