Buffon e l'arrivo a Parma: "Me lo ha chiesto Krause. Con Maresca si pensa al futuro"

25.07.2021 13:36 di Niccolò Pasta Twitter:    vedi letture
Buffon e l'arrivo a Parma: "Me lo ha chiesto Krause. Con Maresca si pensa al futuro"
TUTTOmercatoWEB.com

“Verresti a giocare al Parma?” Questa la domanda posta dal presidente Kyle Krause a Gigi Buffon in occasione dell'ultimo Juventus-Parma in aprile. Lo racconta il portiere crociato ai microfoni della Gazzetta dello Sport, spiegando anche la sua reazione. "In genere, per una forma di discrezione, uno non osa chiedere una cosa simile. E invece a lui è partita la domanda... Mi è piaciuta la cosa, perché ho intuito una visione. E poi era un americano. Nell’immaginario comune, l’America è sogno. Quello cercavo: qualcuno che mi facesse sognare attraverso una visione". 

Su Maresca.
"Il bello del progetto Parma, a giudicare dalle scelte, è che non si accontenta del risultato immediato, ha posto l’orizzonte nel futuro. E Maresca ha in dote quel tipo di calcio, lo possiede come conoscenza e riesce a trasmetterlo molto bene, qualità che fa la differenza tra gli allenatori. La conoscenza delle lingue lo aiuta ancora di più".

Sullo scorso anno.
"Stavo per andare all'Atalanta. Sarebbe stata una bella esperienza in un ambiente sano, di quelli che piacciono a me, con un allenatore che mi fa impazzire, nella sua folle genialità. Un altro visionario che vede cose che gli altri non vedono, in un ambiente bellissimo che in questi anni ha costruito qualcosa da imitare. Però era appena arrivato Pirlo... Ci siamo ritrovati tutti insieme a discuterne. Andrea mi ha detto: “Pensavo di poter contare su di te”. Mi è mancato il cinismo per pensare alle cose mie. Ma alla fine va bene così. Nella vita, specie alla mia età, è giusto essere persone corrette e affidabili. Nel momento in cui ho deciso di restare ho rassicurato tutti: “Tranquilli che Gigione ce l’avrete per tutto l’anno al massimo livello”. Così è stato".