Turnover o continuità? D'Aversa chiamato a scelte difficili contro il Genoa

22.06.2020 13:23 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Massimiliano Vitez/Image Sport
Turnover o continuità? D'Aversa chiamato a scelte difficili contro il Genoa

Nella prima partita contro il Torino, dopo oltre tre mesi di inattività, il Parma se l'è cavata piuttosto bene sotto l'aspetto fisico. Ma come reagirà la squadra ducale dovendo affrontare un nuovo complicato impegno già domani contro un avversario affamato di punti come il Genoa? La patata bollente delle scelte passa nelle mani di mister Roberto D'Aversa, il quale sarà chiamato a decidere in queste ore tra la voglia di dare continuità a quello che probabilmente, ad oggi, considera l'undici ideale, e la possibilità di far rifiatare qualcuno (in vista della prestigiosa sfida di domenica sera con l'Inter del suo amico Conte), dando una chance a giocatori più freschi e desiderosi di dimostrare il proprio valore.

Dando per scontata la conferma del trascinatore Sepe e dell'inamovibile quartetto difensivo composto da Darmian, Iacoponi, Bruno Alves e Gagliolo, qualche modifica potrebbe essere apportata in mezzo e in avanti. A centrocampo, infatti, scalpitano per una maglia da titolare Brugman (il quale potrebbe essere preferito a Scozzarella), Barillà ed Hernani, anche se quest'ultimo non è sembrato in perfetta forma quando chiamato in causa a partita in corso col Toro. Pure per quanto riguarda l'attacco, ci sono ragazzi come Caprari, Karamoh e Sprocati che, vista anche la prestazione opaca di Kulusevski e la non perfetta integrità fisica che accompagna da tempo Gervinho, premono per una chance dal 1': vedremo domani se saranno accontentati o se il tecnico crociato insisterà col tridente schierato al cospetto di Nkoulou e compagni.