Focus - Alla scoperta di Busi: l'erede di Darmian che arriva dal Belgio

16.10.2020 14:00 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Focus - Alla scoperta di Busi: l'erede di Darmian che arriva dal Belgio

Continuano i nostri focus sugli ultimi acquisti del Parma. Oggi tocca al terzino belga di origini italiane, Maxime Busi.

LA SUA CARRIERA - Dopo un passato nel settore giovanile del St. Truiden, a 19 anni Busi è passato allo Charleroi, dove, nella stagione 2018/2019, ha subito trovato le sue prime presenze nel massimo campionato belga. Nell'annata successiva ha conquistato più spazio, mettendo insieme 21 presenze (senza reti). Aveva iniziato bene anche la stagione 2020/2021 prima del suo passaggio al Parma, con 7 presenze e 1 assist, oltre a due gettoni nelle qualificazioni di Europa League. Busi è inoltre nel giro della Nazionale del Belgio Under 21 (3 presenze), anche se il giornalista François Garitte ci ha fatto notare come non sia impossibile che più avanti il terzino possa vestire la maglia della Nazionale italiana (il papà di Busi è italiano, ndr).

IL TRASFERIMENTO A PARMA - La trattativa per portare Busi a Parma è diventata di dominio pubblico solo negli ultimi giorni di mercato, quando ai crociati vennero accostati altri profili simili in quel ruolo, per età e prospettive (Biancone, Karbownik). Ufficializzato in chiusura di sessione trasferimenti, Busi è arrivato a titolo definitivo per una cifra intorno ai 7,5 milioni di euro: il belga ha quindi firmato un contratto quinquennale con la società emiliana. Investimento molto importante dunque, per un giocatore che deve raccogliere un'eredità complicata come quella di Matteo Darmian, passato nel frattempo all'Inter.