PL - Musacci: "Fiducia a Liverani e a Iacoponi. E domenica spero nella vittoria del Parma"

24.10.2020 13:33 di Donatella Todisco   Vedi letture
PL - Musacci: "Fiducia a Liverani e a Iacoponi. E domenica spero nella vittoria del Parma"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giuseppe Scialla

Ha fatto parte dello scacchiere del centrocampo gialloblù a periodi alterni, ma ha sempre dato il suo contributo in campo quando ne ha avuto l’occasione. Gianluca Musacci ha esordito con la maglia del Parma il 30 ottobre 2011, nella partita contro il Cesena, vinta 2-0. Il calciatore classe 1987 giunse a Parma da Empoli con la formula del prestito con diritto di riscatto per metà cartellino. La sua esperienza effettiva nella città ducale è durata fino a gennaio 2013, quando  venne girato allo Spezia in Serie B. Con la maglia crociata Musacci ha collezionato 21 presenze. Nella città ligure ha passato meno tempo, totalizzando 10 presenze. La redazione di ParmaLive.com ha contattato Gianluca Musacci, in qualità di doppio ex, in vista del prossimo match di campionato Parma-Spezia.

Qual è la sua opinione sulla parte iniziale del campionato del Parma?
“Seguo sempre il Parma. Quest’anno è stata stravolta sia la società, con l’avvento di Krause, sia la squadra. La nuova proprietà ha voluto puntare ed investire su giocatori giovani e nuovi. Il gruppo ha bisogno di assestamento e i giocatori devono uniformarsi alle indicazioni di mister Liverani”.

Liverani è l’uomo giusto per la squadra gialloblù?
“Diamogli tempo. Ora è troppo presto giudicare. Mister Liverani ha dimostrato di avere delle qualità. Inoltre è stato un grande giocatore ed è un allenatore competente”.

In cosa dovrebbe migliorare il gioco dei ducali?
“Sto seguendo il campionato del Parma e sono amico di Iacoponi dai tempi di Empoli. In squadra ci sono tanti giovani nuovi che hanno bisogno di tempo per ambientarsi. Gervinho e Hernani sono più esperti e possono essere un punto di riferimento”.

Quali ricordi hai della città emiliana?
“Sono stato a Parma quasi due anni. Ricordo che il livello di calcio era più alto e c’erano più campioni. La mia esperienza in Emilia si è conclusa in concomitanza con il fallimento della società di Ghirardi e Leonardi. Fu una delusione vedere sgretolarsi la società così”.

Secondo lei quale sarà l’esito di Parma-Spezia?
“Spero in una vittoria del Parma. Lo Spezia comunque è una squadra che sta facendo bene in questo inizio di stagione ed ha un buon allenatore”.

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA