PL - Crotone, Preiti: "Gervinho o no, il Parma resta temibile. I nuovi? Ne sentiremo parlare"

22.12.2020 13:12 di Redazione ParmaLive Twitter:    Vedi letture
PL - Crotone, Preiti: "Gervinho o no, il Parma resta temibile. I nuovi? Ne sentiremo parlare"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Da dirigente dell'area del tecnico del Crotone, l'ex ds crociato Antonello Preiti, passato in estate ai pitagorici, ha una posizione privilegiata per giudicare la gara di stasera, che mette di fronte ducali e calabresi nell'ultima sfida del 2020. Uno scontro salvezza in cui i ducali puntano a cancellare il brutto risultato interno di sabato scorso: "E' evidente che Gervinho è un giocatore importante, - esordisce Preiti, parlando della notizia del giorno in cada Parma, l'assenza dell'ivoriano nella gara dello Scida - ma il Parma a disposizione un attacco molto forte, con Cornelius, Inglese, Karamoh... non credo avrà problemi a sostituire l'ivoriano. Liverani ha scelte importanti per il reparto avanzato, chiunque giocherà sarà un Parma molto temibile". 

Ha visto la gara contro la Juve?
"Risultato bugiardo secondo me, anche se per il Parma non è stata una prova positiva. Le qualità del Parma sono importanti però, non va sottovalutato certo per una partita. La squadra è quella, ma il tecnico ha portato una nuova mentalità che pian piano sta attecchendo anche nelle idee di chi va in campo". 

Da intenditore di calcio internazionale, conoscerà bene gli otto nuovi acquisti prelevati in estate dal suo collega Carli...
"Sì, e ti dico che sono tutti calciatori di grande prospettiva. Sette su otto sono stranieri però, quindi un periodo di ambientamento è da mettere in conto, anche se qualcosina hanno già fatto vedere. Ne sentiremo parlare comunque, ne sono sicuro". 

E a gennaio? Si attende altri movimenti da parte di Krause?
"Non credo ci sarà una rivoluzione, se è questo che mi chiedi. Se ci saranno altri acquisti, saranno altri giovani, in ossequio al cambio di mentalità portato dalla proprietà americana sul mercato". 

A Crotone non sembrate arrabbiati per la classifica. 
"Abbiamo raccolto meno di quanto meritavamo, ma è un campionato strano, che è iniziato quasi senza preparazione e in casa abbiamo avuto un calendario davvero duro, senza neanche i nostri tifosi. C'è comunque fiducia per il proseguo della stagione". 

Pronostico per la gara di stasera?
"Difficile, il Parma per me è una gara sempre particolare, ma faremo il massimo per portare a casa i tre punti. Sarà molto complicato, lo sappiamo". 

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA