PL - Ag. Cyprien: "Parma, hai fatto il colpaccio. Il suo meglio da mezzala, ma può fare anche il regista"

14.10.2020 10:00 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
PL - Ag. Cyprien: "Parma, hai fatto il colpaccio. Il suo meglio da mezzala, ma può fare anche il regista"

Degli otto acquisti del Parma, Wylan Cyprien è forse il giocatore più conosciuto. Classe '95, il centrocampista francese è reduce da ottime stagioni a Nizza, in cui ha giocato in quasi tutti i ruoli del centrocampo, dal regista alla mezzala, passando anche per il trequartista. Talento, corsa e lucidità, Cyprien si candida ad essere uno dei protagonisti del nuovo Parma di Fabio Liverani, e per conoscerlo meglio abbiamo chiesto all'intermediario che ha lavorato per portare Cyprien a Parma, Sebastiano Salaroli, una panoramica sul centrocampista.

"Wylan il suo meglio lo ha dato da mezzala però ha fatto vedere soprattutto lo scorso anno che anche davanti alla difesa sa giocare molto bene". - Inizia a raccontarci Salaroli -. "Io dico mezzala perché ha una capacità di inserimento, di tiro da fuori che sono armi che possono fare comodo a mister Liverani. Per cui più si avvicina alla porta più può sfruttare queste caratteristiche, fermo restando che è un giocatore che vede il gioco, ha un bel calcio lungo e anche davanti alla difesa a dettare i tempi può rivelarsi importante. Se devo pensarlo da trequartista non ce lo vedo, ci vuole un giocatore diverso per interpretare quel ruolo e secondo me lui potrà giocare sia da mezzala che in regia".

E' compatibile con Kucka e Kurtic?
"Io credo di sì, sono giocatori bravi e i giocatori bravi sono sempre compatibili perché quando hanno qualità e intelligenza tattica possono fare bene".

Cyprien si è già presentato e ci ha detto che ha recuperato dall'infortunio. Per Udine potrà partire dall'inizio?
"Per quanto so io dai test atletici svolti è al livello degli altri, per cui, a parte il classico ritmo partita che acquisisci solo giocando, credo sia pronto per giocare. Magari non novanta minuti perché chiaramente serve un po' di rodaggio, però credo sia già pronto per giocare una buona porzione di partita".

Com'è nata l'idea Parma?
"Ci abbiamo lavorato da prima che voi lo scopriste, sapevamo che il Parma cercava un giocatore con quelle caratteristiche e quindi noi, che gestiamo Wylan con i suoi agenti, quando è venuta fuori questa possibilità e a queste condizioni, perché all'inizio il Nizza era molto duro, poi come spesso accade a fine mercato si è ammorbidito, l'abbiamo sfruttata, con il Parma che lo ha voluto fortemente, ha fatto uno sforzo importante e si è presentato con decisione sul giocatore. E' stata una trattativa complessa perché il Nizza è bottega cara e storicamente è un club duro con cui trattare, però alla fine la volontà del Parma è stata decisiva".

Come mai si sono aspettati un paio di giorni per depositare il contratto? Semplice burocrazia?
"No, semplice burocrazia. Il Parma ha acquistato tanto negli ultimi giorni, le visite mediche tutti insieme non le possono fare, il protocollo andava rispettato e ha allungato un po' le tempistiche ma nessun problema, solo burocrazia". 

Un noto giornalista ha detto che Cyprien può essere il colpo del mercato, anche più di Tonali. Lei come la vede?
"Sai, in Italia forse Cyprien si conosce poco perché il campionato francese, al di là del PSG, si conosce poco, ma ti posso assicurare che è un vero e proprio colpaccio quello fatto dal Parma". 

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA