Centrocampo a pezzi, in compenso torna Bastoni. Che bello sarebbe rivedere un Parma "alla Prandelli"

07.03.2019 13:39 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Centrocampo a pezzi, in compenso torna Bastoni. Che bello sarebbe rivedere un Parma "alla Prandelli"

Così come accadde all'andata, anche stavolta il Parma affronterà il Genoa senza diversi pezzi importanti. Particolarmente difficile è la situazione a centrocampo, dove, oltre a Stulac e Scozzarella, mancherà con ogni probabilità anche Barillà, che pure ieri ha svolto un lavoro differenziato. In compenso, dovrebbe tornare a giocare dal 1' Alessandro Bastoni, preservato nel match di Empoli: col suo impiego, Gagliolo dovrebbe tornare ad occupare la corsia di sinistra, con Gobbi che si accomoderebbe in panchina dopo qualche gara da titolare. Malgrado qualche errore di inesperienza commesso nel girone di ritorno dal difensore dell'Under 21, per D'Aversa si tratta di un ritorno importantissimo, soprattutto viste le difficoltà incontrate dal reparto arretrato nell'ultimo periodo.

La gara coi rossoblu sarà dura, ma anche affascinante: al Tardini, infatti, tornerà un allenatore che ha dato tanto al Parma. Stiamo ovviamente parlando di Cesare Prandelli, tecnico che nel Ducato ha saputo valorizzare tantissimi calciatori, Gilardino in primis. Sarebbe bello, in futuro, tornare a vedere una squadra così spumeggiante e sfrontata. Ma soprattutto sarebbe meraviglioso sviluppare un progetto come quello di allora, con tanti giovani interessanti da lanciare, un po' come quello che, da anni, porta avanti l'Atalanta. Ne sarebbero felici sia i tifosi crociati, amanti del bel gioco, che la società, la quale, malgrado gli inevitabili investimenti iniziali, si ritroverebbe tra le mani tanti gioiellini che - almeno sulla carta - potrebbero fruttare risultati sportivi importanti ma anche plusvalenze sostanziose.