*Rewind Parma 2016* - 21/02: Forlì-Parma 0-0, poche emozioni al "Morgagni"

25.12.2016 14:23 di Nico D'Agostino  articolo letto 165 volte
© foto di Giovanni Padovani
*Rewind Parma 2016* - 21/02: Forlì-Parma 0-0, poche emozioni al "Morgagni"

Non inizia bene la sfida il Parma, che subisce l'iniziativa dei padroni di casa e si difende troppo basso, affidandosi al contropiede e con un bell'inserimento centrale di Musetti va vicino al gol. Dopo la mezz'ora, il capitano forlivese Fantini è grande protagonista in due occasioni particolari: dapprima coglie il palo con un colpo di testa in zona offensiva e pochi minuti dopo salva su un destro a botta sicura di Melandri, perfettamente servito da Musetti. Il Forlì risponde con Nocciolini che scheggia il palo direttamente su calcio piazzato, con Zommers pietrificato a centro porta. Il Parma risponde rabbioso, portandosi in vantaggio con Musetti ma la gioia del gol dura pochi secondi, con l'arbitro che annulla per posizione di fuorigioco fischiata a Ricci, autore dell'assist per il compagno. 

CLASSIFICA
Parma 66, Altovicentino 59, Forlì 56, San Marino 49, Ribelle 48, Imolese 46, Legnago 43, Delta Rovigo 43, Lentigione 42, Correggese 41, Virtus Castelfranco 41, Sammaurese 39, ArzignanoChiampo 31, Ravenna 32, Romagna Centro 29, Mezzolara 28, Villafranca Veronese 24, Bellaria 18, Clodiense 14, Fortis Juventus 11.

Gadda nel post gara: "Abbiamo giocato alla pari contro una squadra molto forte che vincerà il campionato. Sia noi che il Parma abbiamo provato a vincerla, entrambi abbiamo avuto le nostre occasioni. Dovevamo sfruttare le palle gol che abbiamo creato, purtroppo non ci siamo riusciti. Cercheremo di riconquistare il secondo posto, ma l'importante è stare lì in alto. Davanti ci sono le due squadre più forti, e lottare con loro è motivo di orgoglio".

Il sogno era quello di vincere, l'obiettivo primario quello di non prenderle. Alla fine il Parma si è accontentato del minimo sindacale, ossia di un pareggio che gli permette di conservare sia l'imbattibilità in campionato che i dieci punti di vantaggio sul Forlì: una doppia conquista che però non consente ai gialloblù di essere pienamente soddisfatti. A rovinare in parte la giornata ai ducali, infatti, è stata la vittoria sul campo del Romagna Centro da parte dell'Altovicentino, che si è così portato a sette lunghezze dalla vetta, tenendo di fatto aperto il campionato.