17 giugno 2017 - 17 giugno 2020: tre anni fa la promozione in Serie B

17.06.2020 16:35 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
Fonte: a cura di Lorenzo Corradi
17 giugno 2017 - 17 giugno 2020: tre anni fa la promozione in Serie B

Il diciassette giugno 2017 allo Stadio Artemio Franchi di Firenze va in scena la finale playoff di Lega pro tra Parma e Alessandria. I crociati arrivano a questo grande appuntamento dopo una stagione non tutta rose e fiori. A novembre, infatti, arrivano gli esoneri di mister Apolloni, di Galassi e di Minotti, oltre che alle dimissioni di Nevio Scala: gli artefici che hanno contribuito alla rinascita del Parma non ci sono più. Questo, probabilmente, il momento più buio di quell’annata.

Con l’arrivo di Roberto D’Aversa come tecnico e di Daniele Faggiano come DS, i crociati, seppur lentamente riescono a rimettersi in carreggiata, ma il distacco dal Venezia è incolmabile. Il traguardo si chiama secondo posto, che significa playoff.  L'avversaria finale è l’Alessandria, che arriva a giocarsi questa finale dopo aver sprecato un vantaggio notevole in campionato sulla Cremonese (promossa direttamente in B), ma che non vuole arrendersi, e che ha dalla sua quel Pablo Gonzàlez autore di 20 gol nel girone A.

Rimarrà emblematico il discorso tenuto negli spogliatoi da capitan Lucarelli, che trasmette tutta la sua carica ai compagni. La partita comincia, la squadra piemontese ci crede e comincia spingendo sull’acceleratore. Ma è il Parma che passa in vantaggio. Con una gran giocata, Calaiò supera Gozzi e serve al centro Scavone che, di testa, insacca. 1-0. Si chiude il primo tempo con i crociati in vantaggio. La tensione resta comunque altissima, soltanto gli idranti dei pompieri che rinfrescano i tifosi sulle curve durante l’intervallo, danno un po’ di refrigerio in quella calda giornata, quasi estiva.
Nella ripresa si assiste a un'Alessandria più offensiva, ma non basta per agguantare il pareggio. Nocciolini, dopo una mischia, insacca e fissa il punteggio sul 2 a 0. Triplice fischio. Il Parma è in serie B. Una città in festa, dopo una stagione lunga e complessa arriva il tanto sperato epilogo. La favola Parma continua.