FIFA, estesa fino a giugno 2023 la possibilità di svincolo per i giocatori appartenenti a club russi e ucraini

21.06.2022 15:33 di Vito Aulenti Twitter:    vedi letture
FIFA, estesa fino a giugno 2023 la possibilità di svincolo per i giocatori appartenenti a club russi e ucraini
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Attraverso una nota ufficiale, la FIFA, alla luce dell'attuale situazione internazionale, ha comunicato di aver prolungato fino a giugno 2023 la regola di svincolo per i giocatori appartenenti a club russi e ucraini che preferissero trovare un'altra sistemazione: "Il Bureau del Consiglio FIFA ha deciso di estendere l'applicazione delle regole del lavoro interinale stabilite nel Regolamento dello Statuto per i Trasferimenti dei Calciatori (RSTC) al fine di fornire un'assistenza concreta a giocatori, allenatori e società che subiscono le conseguenze della guerra in Ucraina. Le disposizioni approvate dall'Ufficio di presidenza del Consiglio stabiliscono che, nel caso in cui i club affiliati alla Federcalcio ucraina (UAF) o alla Federcalcio russa (FUR) non raggiungano un accordo reciproco con i propri giocatori e/o allenatori stranieri entro e non oltre il 30 giugno 2022 – e salvo diverso accordo scritto – detti giocatori e allenatori hanno il diritto di sospendere il contratto di lavoro fino al 30 giugno 2023. Queste disposizioni danno a giocatori e allenatori l'opportunità di lavorare e ricevere uno stipendio, oltre a proteggere i club ucraini e facilitare la partenza di giocatori e allenatori stranieri dalla Russia".