Man: "Mi ispiro a Mutu. Consapevole di quanto sia dura in Italia, ma saprò aiutare"

04.02.2021 15:57 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
Man: "Mi ispiro a Mutu. Consapevole di quanto sia dura in Italia, ma saprò aiutare"
© foto di Parma Calcio 1913

Già in campo con la maglia del Parma nel finale della partita contro il Napoli, Dennis Man, nuovo esterno crociato, si è presentato questo pomeriggio in conferenza stampa. Tra l'idolo Mutu e la voglia di fare bene nel calcio italiano, il giovane rumeno ha parlato anche delle prime impressioni con il calcio italiano. 

Cosa pensa di conoscere del calcio italiano?
"Sono consapevole di quanto sia tosto il campionato italiano. I compagni mi hanno accolto bene, mi sento pronto e farò del mio meglio per aiutare la squadra". 

Chi è il suo modello?
"Essendo rumeno devo dire che Mutu mi ha ispirato tantissimo, quando ero bimbo io e come succede ora, tutti sanno chi è Mutu, tutti sanno che ha giocato in Italia e i gol che ha fatto. Se devo scegliere scelgo Mutu". 

Può presentarsi?
"Sono un giocatore tecnico. Anche con una visione di gioco molto buona, riesco a comprendere le situazioni e ad adattarmi. Mi considerano un giocatore rapido".

Le sue prime impressioni sul Parma?
"Dal primo giorno sono stato accolto bene, sono molto felice. Il mister è riuscito a fare una cosa quasi impossibile con questa squadra, anche sentendo lui penso sia molto bravo. Sarà all'altezza della situazione e quello che dobbiamo fare è raccogliere punti. Non è facile per i nuovi ma il gruppo essendo unito facilita l'obiettivo". 

Cosa l'ha spinta a scegliere Parma
"Il Parma è una squadra forte con grande storia. Sono felice di essere qua, voglio adattarmi subito, aiutare la squadre e non vedo l'ora di riuscirci. Farò del mio meglio per il rispetto della storia del club". 

La Serie A non è il campionato rumeno. Sente un po' di pressione per essere l'acquisto più costoso dell'era Krause?
"Le differenze fra l'Italia e il campionato rumeno  le ho viste subito, sono due campionati completamente diversi. Di questo sono molto consapevole, cerco di adattarmi il prima possibile, penso di essere in grado di adattarmi alla situazione e di andare in campo e mostrare le mie qualità. E' già qualche giorno che sono insieme alla squadra, che sto vedendo i ritmi e sto cercando di capire fin da subito cosa fare e mi devo adattare subito. Non vedo l'ora di giocare la prossima partita".